FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Niccolò Bettarini si sfoga sui social: "La giustizia italiana fa schifo"

Il figlio di Simona Ventura non accetta la decisione del gip che ha scarcerato il suo aggressore. E attacca anche il suo legale

Niccolò Bettarini si sfoga sui social: "La giustizia italiana fa schifo"

Niccolò Bettarini decide di commentare la decisione del gip che scarcera l'uomo che lo aveva accoltellato al termine di una lite fuori da un locale a Milano. E affida il suo duro sfogo ai social network: "La giustizia italiana non esiste, è uno schifo per tutti". A far arrabbiare il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini sono i domiciliari, con obbligo di cura per problemi di droga, concessi a Davide Caddeo.

Nelle storie Instagram di Niccolò Bettarini ci sono due "colpevoli": il primo è il suo avvocato, il secondo è il gip. "Sono stato zitto per tanto tempo, ma ora parlo", dice il ragazzo. "Non è una cosa che fa piacere, non lo faccio per pubblicità, sono incazzato: la giustizia italiana non esiste, è uno schifo per tutti".

Le accuse al suo legale - "Complimenti al mio avvocato - dice ironicamente Bettarini - non ho saputo niente per mesi, ci ha abbandonati dopo l'ultima sentenza". Secondo il figlio di Simona Ventura i pessimi rapporti col proprio avvocato difensore sono nati perché il rifiuto a partecipare ad una intervista televisiva: "Voleva che andassi a Porta a Porta per elogiarla del lavoro fatto", ha detto.

Parole pesanti sul giudice - Bettarini ha proseguito attaccando la magistratura, in particolare il gip Guido Salvini che ha deciso la scarcerazione di Caddeo: "Complimenti al giudice, non studio giurisprudenza, ma se condanno qualcuno per tentato omicidio, dopo un mese li scarcero tutti. Questa è la giustizia italiana, è uno schifo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali