FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, botte e droga a Sara Tommasi: assolto Fabrizio Chinaglia

Lʼagente del mondo dello spettacolo era accusato di aver approfittato delle condizioni di "inferiorità psichica" della showgirl

Milano, botte e droga a Sara Tommasi: assolto Fabrizio Chinaglia

E' finito con l'assoluzione il processo per Fabrizio Chinaglia, agente del mondo dello spettacolo, accusato di aver approfittato delle condizioni di "inferiorità psichica" della showgirl Sara Tommasi, causate da un disturbo della personalità e da psicosi dovute alla cocaina, per indurla ad avere rapporti sessuali anche con minacce e percosse. L'accusa aveva chiesto 8 anni per una serie di reati, tra cui violenza sessuale, cessione di droga ed estorsione.

Il processo è scaturito dalla denuncia da parte della Tommasi. Secondo gli investigatori, tra l'agosto e il settembre 2013 Chinaglia (a suo carico non era stata disposta alcuna misura cautelare) aveva ceduto cocaina alla giovane prima in un hotel a Milano e poi in un ostello.

Per costringerla ad assumere droga, l'uomo l'avrebbe anche colpita alla testa e avrebbe poi approfittato delle psicosi e del suo disturbo per costringerla a fare sesso, anche facendole presente che aveva una pistola e che conosceva dei malavitosi. L'uomo era stato inoltre accusato di essersi fatto consegnare un assegno da 20mila euro. Accuse, assieme ad altre, tutte cancellate dal Tribunale. Le motivazioni saranno depositate entro 90 giorni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali