FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Milano, bimba di 18 mesi lasciata da sola in casa per 6 giorni: trovata morta

La madre della piccola è accusata di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e premeditazione: "Sapevo che poteva andare così". Il pm: "La donna deve restare in carcere"

Facebook

Una donna di 37 anni, Alessia Pifferi, ha lasciato la figlia di 18 mesi, Diana, in casa da sola per sei giorni e al suo ritorno l'ha trovata morta.

È successo a

Milano,

in zona Mecenate. La madre, fermata, è ora accusata di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e premeditazione. "Sapevo che poteva andare così", ha detto alla polizia. La piccola è stata rinvenuta in un lettino da campeggio con a fianco un

biberon

e una boccetta di

benzodiazepine

per metà vuota.

 


Milano, bimba lasciata morire di fame e sete: arrestata la madre


 



 


Interrogata la madre -

La madre della piccola è stata interrogata nella notte dal pm di turno Francesco De Tommasi. È apparsa lucida, a quanto si è saputo, anche se di fronte ad alcune domande è rimasta in silenzio. Non ha mai pianto e nemmeno perso il controllo. Ha raccontato agli inquirenti di aver lasciato la figlia nel lettino giovedì, di averle prima "cambiato il pannolino", di averla "pulita", di averle lasciato accanto un biberon con del latte.


 


Morte per stenti -

Sul corpo della piccola non è stato riscontrato alcun segno di violenza: in attesa dell'autopsia, secondo i primi accertamenti, la morte sarebbe avvenuta per stenti e mancanza del necessario accudimento.


 



 


Il padre non sa di avere una figlia

- La 37enne ha inoltre dichiarato che il padre della bimba non saprebbe nemmeno di avere avuto una figlia e ha sostenuto pure che lei non si era accorta di essere incinta e di aver partorito la piccola in una casa a Bergamo, prematura, dopo 7 mesi e mezzo di gravidanza. La donna ha una madre che non vive a Milano e una sorella.


 


Il pm: "La donna deve restare in carcere per omicidio"

- Il pm De Tommasi inoltrerà all'ufficio del gip la richiesta di convalida del fermo e di custodia cautelare in carcere per la 37enne, con l'accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dalla premeditazione.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali