FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Yara, la Cassazione accoglie ricorso di Bossetti sull'accesso ai reperti

Il manovale è stato condannato allʼergastolo per lʼomicidio della 13enne, scomparsa il 26 novembre 2010 e ritrovata senza vita tre mesi dopo

Colpo di scena nel caso Yara: la Cassazione ha accolto il ricorso della difesa di Massimo Bossetti sull'accesso ai reperti, annullando con rinvio le ordinanze della Corte d'assise di Bergamo. Il Tribunale aveva dichiarato inammissibile la richiesta dei legali del manovale di avere accesso ai campioni di Dna e agli abiti della 13enne. Bossetti si è detto convinto "che la giustizia mi darà ragione".

Occorrerà aspettare il deposito delle motivazioni degli ermellini per capire quale passaggio motivazionale deve essere rivalutato dai giudici bergamaschi.

 

La giovane era scomparsa da Brembate di Sopra, in provincia di Bergamo, il 26 novembre 2010, e solo dopo tre mesi fu ritrovato in un campo il suo corpo senza vita. Per l'omicidio della 13enne Bossetti è stato condannato all'ergastolo.

 

Caso Gambirasio, il primo torneo calcistico organizzato da " La passione di Yara"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali