FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Aggredito con lʼacido, Savi per la prima volta in aula: "Voglio vederli in faccia"

Il giovane, colpito a novembre, si è presentato al processo ad Alexander Boettcher, amante di Martina Levato. Il pm a fotografi e cameramen: non riprendetelo

Aggredito con l'acido, Savi per la prima volta in aula: "Voglio vederli in faccia"

Stefano Savi, lo studente universitario sfigurato al volto con l'acido dalla "coppia diabolica", si è presentato nell'aula del processo milanese a carico di Alexander Boettcher, amante di Martina Levato. "Voglio vedere in faccia i miei aggressori e voglio verità e giustizia", ha detto. Il pm Marcello Musso ha invitato fotografi e cameramen a non riprenderlo, perché "l'identità delle persone offese va tutelata, identità che è stata cancellata" dall'acido.

Aggredito con l'acido, Savi per la prima volta in aula: "Voglio vederli in faccia"

Il giovane, con il volto sfigurato dall'aggressione subita il 2 novembre 2014, ha dovuto subire numerose operazioni chirurgiche e in aula è arrivato indossando un cappello. Secondo le indagini, Martina e Alexander, assieme al presunto complice Andrea Magnani, avrebbero aggredito Savi mentre tornava da una serata in discoteca per uno scambio di persona: il vero obiettivo sarebbe stato infatti il fotografo Giuliano Carparelli, "colpevole" di aver avuto una breve storia con la Levato.

Presente all'udienza anche un'altra delle parti civili, lo studente Antonio Margarito che avrebbe subito un tentativo di evirazione da parte di Martina.

Savi, secondo indiscrezioni, intende anche essere presente all'udienza di venerdì prossimo del processo a Martina Levato e al presunto complice Magnani.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali