FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lgbt, terapia ormonale gratis per le persone trans

La decisione dellʼAifa pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale in vigore da oggi. In Emilia-Romagna, attraverso una delibera di Giunta, è già legge

Trans Pride, Istanbul, turchia, Lgbt, gay

E' una giornata storica per i diritti della comunità LGBT in Italia. Da oggi la terapia ormonale per le persone trans sarà gratuita in tutta Italia. LAifa, l'Agenzia Italiana del Farmaco, ha inserito i farmaci necessari al cambio di sesso, nell’elenco dei medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale. La decisione pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale è entrata in vigore oggi. In Emilia-Romagna, attraverso una delibera di Giunta, è già legge.

La terapia farmacologica è indispensabile per chiunque stia vivendo una cosiddetta "disforia di genere". Le persone con disforia di genere non si riconoscono nel sesso biologico attribuito alla nascita. La normativa nazionale riconosce a chi vive questa condizione la possibilità di ricevere supporto psicologico e assistenza medica, al fine di avviare un percorso che le porterà - se lo ritengono - a un cambio di sesso anagrafico e/o anatomico.

 

L'intervento chirurgico necessario al cambio anatomico del sesso è già da alcuni anni ricompreso nei Lea (Livelli essenziali di assistenza) e viene eseguito nei centri di riferimento individuati sul territorio nazionale, al termine di un percorso complesso di preparazione che comprende terapie ormonali adeguate alla modifica dei caratteri sessuali secondari.

 

La Giunta Bonaccini ha fatto un passo in avanti garantendo ai residenti in Emilia-Romagna la possibilità di ricevere i farmaci sotto stretto controllo del Servizio sanitario regionale, secondo le indicazioni di appropriatezza prescrittiva stabilite dalla Commissione regionale del Farmaco.

 

L'atto che concretizza la decisione della Giunta prevede che le terapie ormonali possano essere erogate sia durante il periodo di transizione, in cui la persona inizia ad assumere le caratteristiche fenotipiche del sesso opposto, sia, successivamente, per coloro che decidono di non ricorrere all'intervento chirurgico definitivo, ma realizzino unicamente il cambio anagrafico del sesso. In Emilia-Romagna si prevede di somministrarle a un centinaio di persone l'anno.

 

 

"Una rivoluzione nazionale e regionale", dice Marco Tonti, coordinatore di Arcigay Emilia Romagna, intervistato da "Repubblica". L'Aifa ha stabilito che "i farmaci per le persone transgender debbano essere a pieno carico dello stato - spiega Tonti - mettendo fine a un'epoca di arbitrarietà nella somministrazione di questi farmaci vitali e rinforzando un principio di parità e di rispetto delle persone, che ci auguriamo resti un criterio basilare per il futuro".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali