FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Stadio Roma, intercettato De Vito con lʼavvocato: "Distribuiamoci i soldi"

Nellʼordinanza di custodia cautelare, il gip cita una conversazione tra lʼesponente M5s e lʼavvocato Camillo Mezzacapo e definisce quelle parole "illuminanti"

Con il suo avvocato Camillo Mezzacapo, nelle intercettazioni telefoniche, l'ormai ex presidente dell'Assemblea Capitolina Marcello De Vito discuteva su come "distribuirsi i soldi" in riferimento ai finanziamenti erogati per lo stadio della Roma a Tor di Valle dal gruppo Toti e dall'immobiliarista Statuto. "Distribuiamoceli questi", diceva De Vito al telefono, e aggiungeva la battuta "Avresti vinto pure con il Gabibbo".

"Congiunzione astrale" - La conversazione, inserita nell'ordinanza di custodia cautelare per De Vito (nell'ambito di uno dei filoni dell'inchiesta sullo stadio)risale al 4 febbraio, quando il legale afferma: "Non credo si ripianificherà, cioè, difficilmente si verifica di nuovo una congiunzione astrale dove oggi stai al governo". Il riferimento è al "doppio" ruolo di governo, come spiega ancora l'avvocato nel dialogo: "Ormai è un dato acclarato, ma dico... tu ristai al governo di Roma e tu ristai al governo del Paese con la quota di maggioranza... no?". E alla risposta positiva di De Vito, l'altro replica "Dove fai il fico, hai visto Di Maio che ha rotto il c... non forzare che poi occhio".

Il gip: "Conversazione illuminante" - Il gip Maria Paola Tomaselli, nella sua ordinanza, dichiara quella conversazione "illuminante". L'esponente grillino all'avvocato dice "va beh, ma distribuiamoceli questi" e il legale, per convincerlo ad aspettare fino alla fine del suo mandato elettorale: "Ma adesso non mi far toccare niente, lasciali lì... quando tu finisci il mandato, se vuoi non ci mettiamo altro sopra, se vuoi. La chiudiamo, la distribuiamo, liquidi e sparisce tutta la proprietà. Non c'è più niente e allora però questo lo devi fare quando hai finito quella cosa".

Un dialogo in cui, secondo il gip, si chiarisce "in modo inequivocabile il patto scellerato che lega De Vito a Mezzacapo, dando chiara dimostrazione di come le somme confluite nella società Mdl, formalmente riconducibili solo al secondo, siano invece anche del pubblico ufficiale che appare, peraltro, impaziente di entrarne in possesso". Un progetto che riesce proprio grazie a quella "congiunzione astrale" citata nella conversazione intercettata.

Stadio Roma, ecco come funzionava il meccanismo della corruzione

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali