FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, blitz della Raggi al palazzo occupato da CasaPound: "Via la scritta" Ma in Aula il M5s vota contro sgombero

Lʼinsegna era stata apposta abusivamente sopra lʼentrata dellʼedificio, da tempo al centro di una querelle tra Campidoglio e Viminale

Roma, blitz della Raggi al palazzo occupato da CasaPound: "Via la scritta" Ma in Aula il M5s vota contro sgombero

Il sindaco di Roma Virginia Raggi si è recato allo stabile occupato da CasaPound in via Napoleone III, dove alcuni agenti della Digos hanno notificato il provvedimento che impone di eliminare la scritta Casapound dall'edificio. La scritta era stata apposta abusivamente sopra l'entrata dell'edificio, da tempo al centro di una querelle tra Campidoglio e Viminale. Pochi minuti dopo però il M5s ha votato con la Lega contro lo sgombero alla Camera.

"Via la scritta o si procederà in modo coatto" - "Se CasaPound non ottempererà spontaneamente a ciò che prescrive la notifica, ovvero la rimozione della scritta abusiva dal palazzo, si procederà in modo coatto", ha affermato il primo cittadino pentastellato. "Via il simbolo della prepotenza, ripristiniamo la legalità", ha concluso la Raggi.

La replica: "Faremo ricorso" - "È un atto amministrativo, faremo ricorso come ogni negozio che espone un'insegna che non va bene al Comune". La mossa di Virginia Raggi non sembra preoccupare il leader di CasaPound, Simone Di Stefano. "Veramente parliamo del nulla, è come se fossero andati a un bar a multarlo perché tiene i tavolini fuori senza permesso", ha aggiunto.

Il M5s vota con la Lega contro l'odg che impegna il governo allo sgombero - Pochi minuti dopo il blitz del sindaco Virginia Raggi in via Napoleone III, la Camera ha votato contro l'ordine del giorno al decreto Sicurezza bis, presentato dal Pd, sullo sgombero dello stabile occupato dal partito di estrema destra. A votare contro, oltre alla Lega e FdI, anche il Movimento 5 Stelle. La contraddizione è stata rilanciata via social dalla deputata del Pd Alessia Morani, che ha affermato: "La votazione è arrivata mentre il senatore pentastellato Patuanelli ci informava di quanto per loro non esistano eccezioni davanti alla legge e mentre invitava il Viminale ad attivarsi".

In Campidoglio il M5s aveva votato a favore della mozione del Pd - E dire che, a gennaio, l'assemblea capitolina aveva votato a favore della mozione presentata dal Pd per sollecitare lo sgombero. Il M5s aveva accolto positivamente il testo presentato dal consigliere dem Giovanni Zannola. "Purtroppo lo sgombero non dipende da noi altrimenti lo avremmo già fatto", ha detto il capogruppo capitolino M5s, Giuliano Pacetti, aggiungendo: "Siamo i primi a intervenire sulla scritta che è abusiva quanto l'occupazione dello stabile".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali