feriti fratello, sorella e mamma

Incendio in un'abitazione a Campobasso: morto bimbo di 9 anni | Ipotesi cortocircuito o candela di Natale

Nel rogo sono rimasti feriti il fratello adolescente, la sorellina di pochi anni e la mamma. La casa è stata posta sotto sequestro

18 Dic 2023 - 22:12

Tragedia nella notte a Campobasso, dove un bambino di 9 anni è morto nell'incendio di un'abitazione. Nel rogo sono rimasti feriti il fratello adolescente, la sorellina di pochi anni e la mamma, tutti ricoverati all'ospedale Cardarelli. Le fiamme sono divampate in una casa in contrada Colle Calcare, dove i vigili del fuoco si sono precipitati per domare il rogo. Ancora non chiare le cause della tragedia. Due le ipotesi sulle quali si lavora: il cortocircuito di un elettrodomestico o una candela votiva accesa per la novena di Natale. L'abitazione è stata posta sotto sequestro.

© Tgcom24

© Tgcom24

Ipotesi cortocircuito

 Sul posto i vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme e il personale del 118, che ha trasportato i feriti in ospedale. A prendere fuoco, il divano e il salotto, quindi le fiamme si sono propagate nelle stanze vicine insieme con il fumo, causa della morte, avvenuta per asfissia, del bambino di 9 anni che a quell'ora stava dormendo. 

Le condizioni dei feriti

 I tentativi di rianimare il piccolo si sono rivelati però infruttuosi, mentre gli altri componenti della famiglia sono stati affidati alle cure del personale del 118 e portati in ospedale, dove sono ricoverati. Portati in ospedale in condizioni serie i due fratellini, uno di 12 anni e la piccola di 4 anni, trasferita poi al Santobono di Napoli, e la madre, una 35enne con ustioni di secondo grado. Sotto shock il padre, anche lui trattato dai medici dell'Emergenza del Cardarelli.  

Incendio in un'abitazione a Campobasso: morto bimbo di 9 anni

1 di 5
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa

Il nonno: "Siamo tutti sconvolti"

 "Siamo tutti sconvolti per quello che è successo. I genitori hanno provato a salvare tutti ma non ci sono riusciti". E' la testimonianza del nonno del bambino morto. L'uomo, Antonio, abita al piano di sotto dell'edificio. "E' successo intorno a mezzanotte - racconta -, io me ne sono accorto perché ho sentito il rumore di mattonelle che scoppiavano. C'era tanto fumo in casa, proveniente soprattutto da un divano, e i bambini, che in quel momento stavano dormendo, lo hanno respirato. Alessandro non ce l'ha fatta, gli altri due, ringraziando il Signore, sì. La madre ha fatto in tempo a portare fuori la più piccola".

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri