FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gruppo Whatsapp per segnalare autovelox, 62 indagati ad Agrigento

Si chiamava "Uomini immiezzu a via" (in siciliano, "uomini in mezzo alla strada") e avvertiva gli iscritti sulla presenza di posti di blocco delle forze dellʼordine e controllo della velocità. Le indagini sono partite dal ritrovamento di uno smartphone smarrito

Autovelox e Tutor

Perde lo smartphone e mette nei guai l'intero gruppo Whatsapp "Uomini immiezzu a via" (in siciliano, "uomini in mezzo alla strada"). Dal ritrovamento casuale del cellulare di uno degli iscritti al gruppo, infatti, è partita l'indagine per la quale il pm della procura di Agrigento Paola Vetro ha notificato un avviso di conclusione dell'inchiesta a 62 indagati. Si tratta di uomini tra i 30 e i 40 anni, quasi tutti di Canicattì, autisti di ambulanze o camionisti, che erano stati denunciati per interruzione di pubblico servizio in concorso. Gli iscritti al gruppo si segnalavano la presenza di posti di blocco e di autovelox.

Nella lista degli indagati, nei cui confronti si profila la richiesta di rinvio a giudizio o la citazione diretta, anche autisti di ambulanze o di mezzi di soccorso e camionisti.

 

Lo scambio di informazioni sulla situazione delle strade nell'Agrigentino, stando all'accusa, avveniva in maniera "costante e coordinata" e coinvolgeva anche terze persone.

 

Con l'avviso di conclusione delle indagini, i difensori potranno provare a evitare il processo producendo memorie difensive o chiedendo un interrogatorio dei propri assistiti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali