FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gli hacker di Anonymous hanno pubblicato i dati sensibili di 30.000 avvocati romani (Raggi compresa)

Su Twitter annunciano lʼattacco ai computer dellʼOrdine, ne arriveranno altri nei prossimi giorni. Online anche i dati della sindaca

Gli hacker di Anonymous hanno pubblicato i dati sensibili di 30.000 avvocati romani (Raggi compresa)

Un gruppo di hacker ha trafugato e pubblicato online tutti i dati sensibili di 30.000 avvocati romani, fra cui c'è anche il nome di Virginia Raggi. L'annuncio su Twitter, con tanto di link per il download, è firmato da "Lulzsec" e "Anonymous Ita".
Erano stati annunciati "cinque attacchi in cinque giorni" e quello di Roma è il terzo dopo la pubblicazione dei dati degli avvocati di Piacenza, Caltagirone e Matera. 

Gli hacker esordiscono con un monito pubblicato sul proprio blog: "questo è un assaggio delle nostre armi, vi ricordiamo che nessuno è invulnerabile in questo mondo". Nei registri resi liberamente scaricabili sono presenti username, password, email, indirizzi e addirittura la corrispondenza privata degli avvocati romani: si tratta di una delle più grandi violazioni di dati sensibili degli ultimi anni. 

L'attacco è giunto nel terzo giorno dell'"invasione" annunciata dai Lulzsec ed è stato dedicato alla memoria di due rappresentanti di Anonymous che furono arrestati nel 2015, Aken e Otherwise. Quelle dei giorni precedenti sono state invece  intrusioni di minore entità, con il furto di 232 utenze degli avvocati di Piacenza e, nel giorno prima, di 271 password di avvocati di Matera e Caltagirone. 
In questa serie di aggressioni ai sistemi informatici, gli hacker italiani di Anonymous hanno deciso di prendere di mira gli avvocati perché, come spiegano nel comunicato ufficiale, "sono dalla parte di una giustizia che difende i ricchi e condanna i poveri". E citano anche una frase di Totò: "Gli avvocati difendono i ladri. Sa com'è, fra colleghi!". 

Anonymous Italia non ha spiegato le tattiche di intrusione nei sistemi informatici degli ordini professionali, ma presumibilmente gli attacchi dei prossimi giorni saranno diretti ad altre realtà del mondo giuridico.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali