FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Fratellì, il racconto della fidanzata del rapper: "Mi ha picchiata e umiliata"

A "Le Iene" la testimonianza di Simona Vergaro dopo l'arresto del compagno

Inseguita nuda per strada e picchiata con una spranga di ferro. È quanto racconta di aver subito la giovane Simona Vergaro dal suo fidanzato Algero Corretini, meglio conosiuto come il rapper 1727 o "Fratellì".

 

Dopo aver conquistato il web grazie a un incidente con la sua auto in diretta Instagram, il suo successo avrebbe preso una svolta inaspettata dopo la presunta aggressione che avrebbe causato alla donna 30 giorni di prognosi e un timpano dal quale sostiene di non sentire più.

 

"Quando una persona ti mette le mani addosso per la prima volta devi allontanarlo, cosa che io non ho fatto - racconta in esclusiva a "Le Iene", dopo l'arresto del rapper - Era geloso di tutti, sono arrivata al punto di bloccare i contatti di tutti i miei amici e di cambiare numero di telefono".

La testimonianza non finisce qui, perché la donna sostiene di essere stata a lungo controllata con delle telecamere quando l'influencer non era in casa con lei, passando poi alle aggressioni: "La prima volta è successo ad agosto, mi ha messo le mani intorno al collo e io stavo per perdere i sensi. C'è stata anche una volta in cui mi ha tirato l'alcol addosso".

 

Infine l'episodio che ha portato all'arresto del ragazzo: "Mi ha voluto umiliare, ha preso il mio telefono per chiamare mio padre mentre mi picchiava e lui ha sentito. Poi ha preso dal ripostiglio una cosa di ferro e ha iniziato a darmela addosso per una ventina di volte. È stato sopra di me per 10/15 minuti".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali