FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Festini e chat hot, è scandalo in parrocchia a Foggia: la Curia indaga su Don Michele

A "Pomeriggio Cinque" parla Giuseppe, ex seminarista accusato ingiustamente: “Comunità interamente all’oscuro”

Lui è Michele De Nittis, per tutti Don Michele, parroco di Candela, comune di 2800 abitanti in provincia di Foggia. Un paese piccolo in cui tutti si conoscono e dove la parrocchia è un punto di riferimento, ma potrebbe non esserlo più. Da agosto infatti De Nittis non è più il parroco, sostituito dal vescovo padre Michele Centola a causa di una brutta storia: sugli smartphone degli abitanti hanno iniziato a comparire foto hot del parroco e di festini a luci rosse in cui lui stesso ero coinvolto, assieme ad altre persone.

A "Pomeriggio Cinque" parla Giuseppe, un ex seminarista accusato ingiustamente proprio da Don Michele: “Puntò il dito contro di me, ma fortunatamente è una storia passata. Le hanno viste tutti quelle foto e anche le foto delle chat in cui chiede età e aspetto dei ragazzi che partecipavano a queste feste”. Poi Giuseppe spezza però una lancia in favore della diocesi: “Devo dire che sono intervenuti prontamente, non era scontato e hanno mantenuto intatto il buon nome del nostro paese”.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali