FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reggio Emilia, per curarla servono più di 100mila euro | La sorella: "Andrò a chiedere l'elemosina se necessario"

Giulia Centonze, 23 anni, è in stato di "minima coscienza" a causa di un incidente stradale. La sua unica speranza è una clinica a Innsbruck: per sostenere i costi è stata organizzata una raccolta fondi

"Lei c'era sempre, cercava di aiutare chiunque le ponesse un problema. Adesso tocca a noi esserci". Poche parole sufficienti per riassumere il rapporto che lega Giulia Centonze, 23enne di Reggio Emilia, alle sue amiche di sempre. Lo scorso anno, dopo un incidente d'auto, è finita in stato di "minima coscienza". L'unica speranza di miglioramento sarebbe trasferirla in una clinica a Innsbruck, in Austria, ma "per tre mesi di cure servono 100mila euro". La sorella non si dà per vinta: "Se serve chjederò anche l'elemosina". Le amiche intanto, hanno lanciato una raccolta fondi: "Lo dobbiamo a lei e alla nostra amicizia". 

Potrebbero esserci "piccoli passi avanti" - La famiglia Centonze ha sottoposto il caso di Giulia a una clinica privata in Austria, a Innsbruck, che ha ipotizzato la "possibilità di fare dei piccoli passi avanti". La struttura si è detta disponibile a prenderla in carico. Il problema è il costo del ricovero, ma le sorelle Valentina e Serena sono determinate a percorrere ogni strada: "Per vederla migliorare le proverò tutte, andrò anche a fare l'elemosina se necessario, non mi vergogno a dirlo", ha detto al Corriere della Sera Valentina, la più grande delle due. 

 

Quel nodo che ci lega a Giulia - Anche le amiche di Giulia hanno deciso di dare il loro contributo per donare alla ragazza la possibilità di curarsi. La loro raccolta fondi si appoggia alla pagina Facebook Quel nodo che ci lega a Giulia, ma nei prossimi giorni Benedetta, Gaia, Francesca e Federica puntano di lanciare anche una campagna su GoFundMe. "La nostra speranza è di riuscire ad aiutare la famiglia", raccontano le ragazze, "faremo tutto ciò che è in nostro potere". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali