FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Modena, spray urticante in discoteca per rapina: panico e due arresti

Dopo la fuga sono stati almeno quattro i giovani che hanno scoperto di non avere più addosso le collanine d'oro, mentre altri si sono sentiti male

discoteca generica
Getty

Due 18enni del Modenese sono stati arrestati dopo aver seminato il panico in una discoteca del capoluogo spruzzando spray urticante per rapinare alcuni dei giovani presenti nella notte tra sabato e domenica.

Dopo che la sostanza è stata diffusa nell'aria, centinaia di giovani si sono precipitati verso l'uscita, ma per fortuna non ci sono stati feriti travolti dalla calca. Dopo la fuga sono stati almeno quattro i giovani che hanno scoperto di non avere più addosso le collanine d'oro, e che hanno denunciato il fatto alle forze dell'ordine. I due arrestati potrebbero dover rispondere non solo di rapina, ma anche di lesioni personali perché alcuni dei giovani presenti in discoteca si sono sentiti male.

 

L'episodio ha ricordato la tragedia avvenuta nella notte tra il 7 e l'8 dicembre 2018 nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona): all'interno del locale una banda di ragazzi spruzzò spray al peperoncino, con il preciso intento di creare il panico e derubare i presenti. Sei persone persero la vita (cinque ragazzini e una mamma), mentre più di 200 furono i feriti.

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali