FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ferrara, cede cocaina a una 16enne e la violenta: arrestato un 25enne

Il giovane, nigeriano richiedente asilo con un permesso di soggiorno, è conosciuto nellʼambiente dello spaccio come "Bobby"

femminicidio stupro violenza sessuale abusi bullismo violenza donne

I carabinieri di Ferrara hanno arrestato un pregiudicato di 25 anni con l'accusa di aver violentato una ragazza di 16 anni. L'uomo avrebbe ceduto cocaina alla minorenne costringendola a subire violenza sessuale in luogo del pagamento. Il giovane, Elvis Omonghomion, nigeriano richiedente asilo con un permesso di soggiorno, è stato arrestato dopo un ordine di custodia cautelare del gip di Ferrara. 

La violenza, che risale al 29 luglio, è avvenuta nella zona di via del Lavoro, a Ferrara. Dalle indagini è emerso che l'uomo è conosciuto nell'ambiente dello spaccio di droga con il soprannome di "Bobby".

 

Secondo il racconto della vittima, il 25enne l'ha trattenuta con la forza e minacciata con un coltello, poi è riuscito a trascinarla nella boscaglia lungo la via e ha abusato di lei. Per non farle chiedere aiuto le ha anche preso il cellulare. Subito dopo è scappato lasciandola sul posto.

 

Poco più tardi la ragazza è stata notata da una pattuglia del Radiomobile Norm di Ferrara mentre cercava a gesti di attirare la loro attenzione. Spaventata e in lacrime, ha subito raccontato ai carabinieri di essere stata violentata poco prima da un uomo, in un luogo isolato, lungo un tratto della ferrovia che porta dalla stazione ferroviaria all'ex distilleria.

 

I militarti hanno quindi accompagnato la 16enne all'Arcispedale Sant'Anna di Ferrara, per gli accertamenti medico legali e le cure del caso, dove l'ha raggiunta la madre. Le indagini hanno poi permesso di individuare il pusher, che già in precedenza aveva ceduto dello stupefacente alla minore. Peraltro il nigeriano era già stato arrestato nel 2019, sempre per reati inerenti allo spaccio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali