FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Emergenza caldo: dopo lʼinvasione di cavallette in Sardegna, le api invadono il centro di Bologna

Ettari di terreno devastati in Sardegna: si cammina su tappeti dʼinsetti

Prima l'allarme delle cavallette in Sardegna, che secondo la Coldiretti a milioni stanno devastando le campagne tra Ottana, Iscras e Bolotana e in particolare modo Orani, in provincia di Nuoro. Adesso nuova allerta insetti sempre dall'associazione degli agricoltori: con il caldo è allarme per gli sciami di api che a Bologna hanno preso casa nel sottotetto della famosa biblioteca dell'Archiginnasio a pochi passi da Piazza Maggiore, nel pieno centro.

Le api invadono il centro di Bologna

Per risolvere la situazione è stato determinante l'intervento degli apicoltori di Coldiretti che, con l'aiuto dei Vigili del Fuoco, hanno provveduto a recuperare le api, collocandole in un'arnia. La Coldiretti fa sapere che ora le api verranno collocate in un apiario dove potranno procedere alla creazione di una nuova famiglia.

La Coldiretti aveva già lanciato l'allarme invasione di cavallette. "Ce ne sono milioni nelle campagne, circa 2mila ettari, tra Ottana, Iscras e Bolotana e in particolare modo Orani. Ci sono alcune zone in cui si cammina in tappeti di cavallette. Le aziende interessate sono circa una quindicina e si ritrovano senza pascoli e con le case invase. Una vera e propria emergenza alla quale, secondo gli esperti, ora non si può rimediare, in quanto qualsiasi trattamento sarebbe poco efficace".

Giugno e luglio ma anche agosto sono i mesi favorevoli per la loro diffusione, si sviluppano nei terreni incolti, ma poi si spostano anche in quelli coltivati per nutrirsi. Il numero massiccio sta facendo terra bruciata di pascoli e foraggio ma sta dando fastidio anche alle persone invadendo cortili e case coloniche.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali