FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dalla Giunta Abruzzo arriva lʼok alla delibera per i rifiuti di Roma

La Regione accoglierà la spazzatura della Capitale per 90 giorni e per una quantità massima di 39mila tonnellate, distribuite su tre strutture: Chieti, Sulmona e Aielli (LʼAquila)

Arriva l'ok dall'Abruzzo ad accogliere i rifiuti di Roma per 90 giorni e per una quantità massima di 39mila tonnellate, distribuite su tre strutture: Chieti, Sulmona e Aielli (L'Aquila). Lo prevede la delibera n.1 del 2018 approvata poco fa dalla Giunta regionale abruzzese, relativa all'accordo di programma tra la Regione Abruzzo e la Regione Lazio. C'è quindi il via libera da parte della Giunta, ma a determinate condizioni.

Diverse sono le condizioni poste dalla Giunta abruzzese per poter raccogliere i rifiuti di Roma. Tra queste c'è l'arrivo di ulteriori elementi informativi in lavorazione dall'Ama, relativi, ad esempio, al "numero di passaggi quotidiani di trasporto che impatteranno sulla viabilità minore", il monitoraggio da parte dell'Agenzia regionale d'Abruzzo per la tutela ambientale per la verifica della qualità dell'aria nei tre luoghi individuati.

In programma c'è anche una riunione con i sindaci dei tre comuni, con le tre aziende e con Ama per un "protocollo di perfetta collaborazione" finalizzato ad "allineare i linguaggi collaborativi". Al termine dei 90 giorni ci sarà l'aggiornamento sulla "capacità riorganizzativa del ciclo dei rifiuti di Roma".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali