FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Covid, Sileri: "Raggiunto il picco, a breve sarà possibile allentare le restrizioni" | Ema: "Ragionevole la quarta dose per soggetti vulnerabili"

Migliora la situazione in Gran Bretagna. L'Oms: "Sembra che ci sia luce in fondo al tunnel". L'ordinanza della Sicilia: "Sui traghetti anche senza Green pass"

Attacco no vax all'hub dell'Esselunga di via Pitteri a Milano

La polizia è intervenuta all'hub vaccinale allestito in via Riccardo Pitteri 84 a Milano nell'area del supermercato Esselunga "Rubattino", dove, la notte scorsa, qualcuno ha parzialmente imbrattato con dell'olio motore i muri esterni. Sotto la parete è stata abbandonata anche la tanica dell'olio. Sul posto, oltre agli agenti delle Volanti sono arrivati anche gli esperti della Scientifica che hanno effettuato i rilievi del caso. Gli investigatori vogliono appurare se possa essersi trattato di un atto di vandalismo compiuto da no vax, anche se non sono state trovate scritte nè volantini di rivendicazione. Il centro vaccinale era stato aperto il 10 dicembre 2021.
 

Leggi Tutto Leggi Meno

"Verosimilmente abbiamo toccato il picco e assisteremo a breve a una decrescita dei casi" e questo consentirà di rivedere le restrizioni. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. Secondo l'Associazione nazionale Presidi, nelle scuole italiane "il 50% di classi è in Dad". Secondo l'Ema, la quarta dose di vaccino a persone con sistema immunitario gravemente indebolito "sarebbe ragionevole". Intanto la Valle d'Aosta passa dal timore della zona rossa a numeri da zona gialla.

  • 18 gen

    Nuovo picco di casi in Francia: 464.769 nelle ultime 24 ore

    La Francia ha registrato 464.769 nuovi contagi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Si tratta del bilancio più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. Tuttavia per il governo "ci sono motivi per essere ottimisti", ha spiegato il portavoce Gabriel Attal. "L'onda della Delta, la variante più pericolosa per la salute, è regredita", mentre le regioni in cui Omicron si è diffusa per prima registrano un "inizio di declino" della curva.

  • 18 gen

    In Israele 130mila contagi in 48 ore

    Dopo due giorni di "black out", imputato a difficoltà tecniche di fronte a una grande mole di dati, il ministero della Sanità israeliano ha reso noto che il 16 gennaio si sono avuti 62.210 contagi di Covid, mentre il 17 gennaio altri 65.259. Il numero dei malati gravi è salito adesso a 498, il doppio rispetto a una settimana fa. Gli esperti dello Stato ebraico prevedono che l'ondata di contagi stia raggiungendo i massimi livelli.

  • 18 gen

    Calano le terapie intensive, in Valle d'Aosta numeri da zona gialla

    Scendono a sei i ricoverati per Covid in terapia intensiva all'ospedale Parini di Aosta e la Valle d'Aosta in poche ore passa nuovamente dal timore della zona rossa a numeri da zona gialla. Lo ha detto il presidente della Regione, Erik Lavevaz, spiegando che "i numeri fluttuano giorno per giorno". Per allontanare il pericolo della "zona rossa", la Regione alpina chiede al governo di applicare una "franchigia" di alcuni posti letto (cinque) rispetto alle soglie previste per la terapia intensiva.

  • 18 gen

    Campania, ordini medici: negato a tanti diritto tutela salute

    "Fermo restando il diritto della Regione a emanare disposizioni restrittive sulla assistenza ospedaliera, qualora lo ritenga indispensabile per far fronte alla emergenza pandemica, riteniamo nostro dovere stigmatizzare che queste disposizioni di fatto portano a negare a un'ampia fetta di persone il diritto alla tutela della salute, che la Costituzione riconosce come diritto fondamentale indipendentemente dalle differenze socio-economiche". E' quanto si afferma in un documento diffuso oggi dal Coordinamento regionale degli ordini dei medici della Campania nel quale si esprime "preoccupazione sulla tenuta del Sistema sanitario".

  • 18 gen

    Covid, Oms: la pandemia non è finita, probabili nuove varianti

    "Questa pandemia non è affatto finita e, con l'incredibile crescita di Omicron a livello globale, è probabile che emergano nuove varianti". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, spiegando che "Omicron può essere in media meno grave, ma la narrativa che si tratti di una malattia lieve è fuorviante, danneggia la risposta generale alla pandemia "e costa più vite".

  • 18 gen

    Vaccini, Ema: quarta dose ragionevole in soggetti vulnerabili

    "Nelle persone con sistema immunitario gravemente indebolito, che hanno ricevuto 3 dosi per la vaccinazione primaria, sarebbe ragionevole che le autorità sanitarie pubbliche prendano in considerazione la somministrazione di una quarta dose". Lo ha detto il capo della strategia vaccinale dell'Ema, Marco Cavaleri.

  • 18 gen

    Ema: dagli ultimi dati rassicurazioni sui vaccini in gravidanza

    Gli ultimi dati sulla sicurezza forniscono rassicurazioni sull'uso di vaccini mRna per il Covid-19 durante la gravidanza. Lo ribadisce l'Ema in una nota. La task force dell'Ema evidenzia in particolare la crescente evidenza che i vaccini a mRna "non causano complicazioni di gravidanza per le donne in gravidanza e i loro bambini". La revisione dettagliata effettuata di diversi studi che hanno coinvolto circa 65mila gravidanze in diverse fasi "non ha trovato alcun segno di un aumento del rischio di complicazioni di gravidanza, aborti spontanei, parto prematuro o effetti negativi nei bambini non ancora nati dopo la vaccinazione mRna". 

  • 18 gen

    Valle D'Aosta a rischio zona rossa, chiede deroga al governo

    Non una scorciatoia ma un atteggiamento di "prudenza" o meglio ancora una deroga provvisoria da parte del governo Draghi per evitare la zona rossa. E' quanto chiede la Valle d'Aosta: la maggioranza regionale - Partito democratico e movimenti autonomisti - si è riunita per valutare una strategia perché con le regole attuali infatti il temuto passaggio scatterebbe una volta raggiunto il numero di 10 pazienti Covid positivi in terapia intensiva (nell'ultimo bollettino erano otto).

  • 18 gen

    Negozi e Green pass, dove serve? - VIDEO

  • 18 gen

    Oms: in Gran Bretagna si intravede la luce in fondo al tunnel

    "Guardando le cose dal punto di vista della Gran Bretagna, sembra che ci sia luce in fondo al tunnel". Lo afferma David Nabarro, emissario speciale dell'Oms per il dossier Covid. Nabarro manifesta tuttavia cautela sull'ipotizzata revoca delle residue restrizioni da parte del governo di Boris Johnson a partire dal 26 gennaio ed evoca un percorso "ancora accidentato per arrivare alla fine" vera e propria della pandemia.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali