FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, le regole nelle terapie intensive | Precedenza a chi può sopravvivere ma l'età non è l'unico criterio

Il protocollo dellʼIstituto superiore di sanità. Questi criteri vanno applicati solo ed esclusivamente in situazioni di estrema gravità

Precedenza a chi può sopravvivere; l'età non è l'unico criterio e regole da applicare nei casi di sovraffollamento. Sono alcuni dei criteri del protocollo dell'Istituto superiore di sanità elaborato per i medici, in particolare per gli anestesisti, nel caso in cui dovessero trovarsi a scegliere chi ricoverare prima in terapia intensive. Queste misure, ricorda l'Iss, vanno applicate solo ed esclusivamente in situazioni di estrema gravità.

Al paziente, c'è scritto ancora nel documento, vanno comunque garantiti i diritti e va data l'assicurazione che sarà preso in carico con "gli strumenti possibili a disposizione". Per questo è fondamentale creare un "triage ad hoc" negli ospedali. 

 

Sono dodici i parametri da tenere conto per decidere chi, tra i pazienti, dovrà essere seguito e prima di arrivare a una difficile scelta. Il protocollo, tuttavia, ricorda che nella valutazione avrà un peso anche la volontà dei singoli malati sulle cure o meno da ricevere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali