FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Covid, Brusaferro: "Crescono i contagi, a trainarli i giovani tra 10 e 29 anni" | Vaccini, 4,8 milioni di italiani over 50 senza copertura

La variante Delta è dominante in Europa. L'Ema raccomanda di estendere l'uso del vaccino Moderna anche tra i 12 e i 17 anni d'età

A Milano un camper per i vaccini "a domicilio"

A Milano è partita la campagna di vaccinazione "a domicilio" per gli over 60 che risultano ancora scoperti: il personale dell'aeronautica militare e dell'Areu (l'Agenzia regionale emergenza urgenza) viaggia per il capoluogo lombardo a bordo di un camper trasformato in un Centro mobile attrezzato per le somministrazioni.

Leggi Tutto Leggi Meno

L'Rt nazionale oltrepassa la soglia di 1 attestandosi a 1,26, in aumento rispetto allo 0,91 della scorsa settimana. "E' la popolazione piu giovane (10-19 e 20-29 anni) che alimenta la crescita di nuovi casi di coronavirus", ha sottolineato il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro. Intanto l'Ema raccomanda di estendere l'uso del vaccino Spikevax (in precedenza Moderna) anche tra i 12 e i 17 anni d'età.

L'incidenza cresce da 19 a 41 casi per 100mila abitanti

Schizzano dunque i parametri che fotografano l'andamento dell'epidemia di Covid-19 in Italia negli ultimi sette giorni, confermando il trend di peggioramento in atto ormai da alcune settimane. L'incidenza è passata da 19 a 41 casi per 100mila abitanti e la Cabina di regia stima l'indice di trasmissibilità Rt a livello nazionale per la prossima settimana a 1,55.

 

Reggono gli ospedali nonostante la risalita dei contagi

Tuttavia, la rilevazione su base settimanale evidenzia che i reparti ospedalieri non ne stanno risentendo e reggono alla curva in risalita: nessuna Regione e Provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica, con il tasso di occupazione che resta stabile al 2% sia pure con un lieve aumento nel numero di persone ricoverate.

Vaccini, 4,8 milioni di over 50 senza copertura

 Oltre 4,8 milioni di italiani che hanno più di 50 anni non hanno ancora fatto una dose di vaccino anti-Covid. E' quanto emerge dall'ultimo report del governo, in base al quale nell'ultima settimana sono state 156.159 le persone over 50 alle quali è stata somministrata la prima dose: 7 giorni fa erano 4.985.650 in attesa di prima dose, ora sono 4.829.491. Tra gli over 80, sono 319.369 (il 7,01%) quelli che non hanno fatto neanche una dose, nella fascia 70-79 sono 713.124 (11,85%), nella fascia 60-69 sono 1.327.306 (17,57%) e in quella 50-59 sono 2.469.692 (25,59%).

 

Tutte le Regioni restano in zona bianca

Con i nuovi parametri, la soglia critica che segna il passaggio alla zona gialla per le Regioni è fissata al 10% e 15% di occupazione rispettivamente per le intensive ed i reparti ordinari. A fronte di ciò, "è quanto mai necessario che i cittadini completino il ciclo vaccinale e si intensifichi il tracciamento e sequenziamento dei casi", avverte la Cabina di regia. Per il momento, comunque, nessuna Regione vede rischi imminenti di entrare in zona gialla. 

La variante Delta domina l'Europa, picco di casi e ricoveri in Spagna La variante Delta, intanto, continua a diffondersi senza sosta in tutto il mondo, e ora è il ceppo dominante in Europa. A certificarlo sono il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie e l'Organizzazione mondiale della Sanità, lanciando un nuovo appello a vaccinarsi e confermando timori divenuti sempre più concreti di fronte all'impennata dei contagi che va avanti da settimane. A cominciare dalla Spagna, dove in 7 giorni l'occupazione delle terapie intensive è passata dal 9,18% al 13,52%, mentre quella nei reparti generici dal 3,91% al 6,37%.

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali