FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Covid, 7.975 nuovi casi su 276mila tamponi e altri 65 decessi

I guariti sono oltre 4.700,  mentre salgono i ricoveri sia nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive. Il Veneto la Regione con il numero  maggiore di contagi, seguita da Emilia Romagna e Lazio

Ministero della Salute

Sono 7.975 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia a fronte di 276mila tamponi eseguiti. Il tasso di positività si attesta al 2,9%, in crescita rispetto al 2,5% di domenica. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 65. Aumentano di 31 unità le terapie intensive, mentre sono 171 in più i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid. I guariti odierni sono 4.707.

Oggi e un anno fa - Un anno fa, lunedì 20 novembre 2020, si contavano 16.377 casi su 130.524 tamponi, con un tasso di positività ben più alto, al 12,5%. I decessi erano stati 672 e le terapie intensive erano scese di 9, con un totale di 3.744 ricoverati (oggi siamo a 669), mentre negli altri reparti i pazienti  Covid erano saliti a 33.187 (308 in più), mentre oggi i ricoverati con sintomi sono in tutto 5.135. Infine, i casi attivi erano 788.471 (-7.300)  contro gli attuali 186.443 (+7.497).       

 

  

E' il Veneto la Regione con il numero maggiore di nuovi casi: secondo il bollettino del ministero della Salute siamo a 1.265 contagi. In seconda posizione l'Emilia Romagna a 1.223, seguita dal Lazio a 1.121.

 

Covid, scatta l'obbligo di mascherine in centro a Milano: multe fino a 3mila euro

Nel centro di Milano scatta l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto. L'ordinanza del sindaco, Giuseppe Sala, è valida da sabato 27 novembre a venerdì 31 dicembre. Per chi non rispetterà l'obbligo scatterà una sanzione amministrativa pecuniaria da 400 euro a 3mila euro. Le vie comprese nel provvedimento sono le centralissime piazza Castello, largo Cairoli, via Dante, piazza Cordusio, via Orefici, via e piazza Mercanti, piazza del Duomo, Galleria e corso Vittorio Emanuele II e piazza San Babila. Ordinanze simili sono state firmate anche in altre città italiane, tra cui Brescia, Bergamo, Aosta, Bologna e Firenze.

Leggi Tutto Leggi Meno

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali