FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Covid, Speranza: "Azioni robuste perché l'indice Rt a 1,5 non è sostenibile" | Di Maio: "Misure stringenti per stare insieme a Natale"

Azzolina: "Diminuiscono i focolai nelle scuole". E Conte avverte: "In arrivo settimane complesse, dobbiamo difendere salute ed economia"

Roma, la lunga coda per il tampone al drive del Santa Maria della Pietà

Servono "misure rigorose, robuste e serie perché l'indice Rt a 1,5 non è sostenibile". Lo ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso della riunioni con le Regioni in vista del nuovo dpcm. Secondo il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, "abbiamo di fronte l'esigenza di adottare provvedimenti più stringenti per permettere alle nostre famiglie di stare insieme a Natale, ai commercianti e alle imprese di vivere un Natale sereno".  

  • 24 ott

    Record di nuovi casi in Francia: 45.422 in 24 ore

    La Francia ha registrato un nuovo record di contagi in 24 ore: 45.422 positivi nelle ultime. Lo ha comunicato il governo transalpino, sottolineando che il tasso di positività ha toccato il 16%. Cala il numero dei decessi in un giorno, 138 contro i 184 di venerdì, e rallentano i nuovi ricoverati in rianimazione (233 contro i 300 del giorno precedente). In rianimazione e terapie intensive si trovano attualmente un totale di 2.491 malati di Covid-19.

  • 24 ott

    Toti: "No alla chiusura dei ristoranti alle 18 e dei confini"

    Non chiudere bar e ristoranti alle 18, ma inserire differenziazioni in base all'orario di apertura complessivo dei locali. E' una delle richieste delle Regioni al governo illustrata dal presidente della Ligura, Giovanni Toti, in vista del varo del nuovo Dpcm. "Abbiamo inoltre chiesto all'esecutivo di non chiudere i confini regionali, provinciali e comunali. Ci sono persone che si spostano per lavoro e per studio", ha aggiunto.

  • 24 ott

    De Luca: senza ristori impossibile lockdown in Campania

    Per ora niente lockdown in Campania: a far cambiare idea al governatore Vincenzo De Luca è stata la conferenza Stato-Regioni, da cui "è emersa l'indicazione del governo di non assumere drastiche misure restrittive a livello nazionale. In queste condizioni diventa improponibile realizzare misure limitate a una sola regione, al di fuori quindi di una decisione nazionale, che comporterebbe anche incontrollabili spostamenti al di fuori dei confini regionali". Altro elemento è l'assenza al momento di un piano socioeconomico di ristori, che De Luca ha sempre detto di considerare essenziale prima di varare drastiche chiusure.

  • 24 ott

    De Luca: "Napoli dovrebbe essere zona rossa"

    Tutta l'area metropolitana di Napoli "dovrebbe essere zona rossa". E' quanto ha paventato il presidente della Campania ,Vincenzo De Luca, nel corso della riunione tra governo e Regioni.   

  • 24 ott

    Speranza: "Servono misure rigorose e robuste per governare la curva"

    Servono "misure rigorose, robuste e serie per governare la curva e raffreddare la situazione" epidemiologica, evitando di arrivare a "misure più drastiche". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, nel corso della riunione con le Regioni il nuovo dpcm. "Abbiamo un'impennata significativa - ha aggiunto - e dobbiamo fare i primi interventi per iniziare a stringere e dare un segnale al Paese che stava cambiando qualcosa. Non possiamo avere l'obiettivo immediato di azzerare Rt, che ieri era ad una media nazionale di 1.5, ma dobbiamo assolutamente abbassarlo perché non è sostenibile". 

  • 24 ott

    Di Maio: "Misure stringenti per stare insieme a Natale"

    "Dobbiamo trovare le giuste misure che permettano a tutti noi di fare il Natale insieme. Abbiamo di fronte l'esigenza di adottare provvedimenti più stringenti per permettere alle nostre famiglie di stare insieme a Natale, ai commercianti e alle imprese di vivere un Natale sereno". Lo ha detto su Facebook il ministro degli esteri Luigi Di Maio.

  • 24 ott

    Boccia: "Valutiamo se limitare spostamenti tra Regioni"

    "Valutiamo insieme se limitare anche lo spostamento tra Regioni ad attivita' di lavoro e studio". E' quanto avrebbe detto il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, nel corso della riunione con Regioni, Comuni e Province. "E' il momento delle scelte, dobbiamo mettere subito in sicurezza sanitaria il paese - ha aggiunto - per tutelare la salute di tutti e per far sopravvivere la nostra economia".

  • 24 ott

    In Gran Bretagna 23mila nuovi casi e 174 morti

    La Gran Bretagna ha registrato 23.012 nuovi contagi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Il dato è in aumento rispetto a venerdì quando ci sono stati 20.530 casi. Le infezioni nel Paese arrivano così a 854.010 in totale. I decessi odierni sono stati 174, portando il totale a 44.571.

  • 24 ott

    Slovenia, quarantena per arrivi da 14 Regioni d'Italia

    Oltre metà delle Regioni italiane sono state inserite nella cosiddetta "lista rossa" della Slovenia. Lo rende noto l'ambasciata italiana a Lubiana sul suo sito. Chi proviene da una Regione in lista rossa deve sottoporsi a una quarantena di 10 giorni all'ingresso nel Paese oppure presentare un test negativo non più vecchio di 48 ore. Le aree italiane interessate sono Abruzzo, Valle d'Aosta, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto e la provincia di Bolzano

  • 24 ott

    Prima bozza Dpcm: Dad al 75% per le superiori

    Le scuole superiori adotteranno una didattica a distanza pari al 75% delle attività e dunque un 25% in presenza su tutto il territorio nazionale, uniformando le ordinanze regionali. Lo si apprende dalla prima bozza del dpcm, ancora in via di definizione. L'attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione - materna, elementari e medie - e per i servizi educativi per l'infanzia continuerà a svolgersi in presenza. Leggi l'articolo

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali