FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Coronavirus, continua il leggero calo dei contagi ma salgono i morti: 1.941 malati in più e altre 636 vittime

Il viceministro della Salute Sileri: "Tra qualche settimana forse si potrà uscire". Per il terzo giorno calano le terapie intensive (-79), i malati in totale sono 93.187 (+1.941), i morti 16.523 (+636)

A Milano quasi tutti a volto coperto dopo l'ordinanza di Fontana

Dopo l'ordinanza con la quale sabato sera il governatore lombardo, Attilio Fontana, ha imposto a sorpresa l'obbligo di indossare mascherine (o sciarpe, o foulard) uscendo di casa, le forze dell'ordine a Milano hanno controllato anche che i cittadini obbedissero alla disposizione

Torna a crescere il numero dei morti nel bilancio quotidiano fornito dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli: 636, domenica erano stati 525. Migliori gli altri dati con i nuovi contagiati a 1.941 contro i 2.972 di ieri. Il trend dei contagi è quindi in lento calo. In Lombardia le persone positive sono in tutto 51.532 con una crescita nelle ultime 24 ore di 1.079 casi (di cui 112 a Milano). I deceduti sono 297 in più (nel complesso sono 9.202 le vittime da inizio emergenza). "Situazione in lento ma costante miglioramento", ha detto l'assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera.

  • 06 apr

    Ordinanza Fontana riapre i mercati coperti

    Potranno aprire i mercati coperti che la Lombardia aveva chiuso completamente con l'ordinanza di sabato scorso. "La Regione Lombardia - spiega una nota della Regione - ha predisposto un'ordinanza, a firma del presidente Attilio Fontana, grazie alla quale i 'mercati coperti' da domani potranno essere aperti alle medesime condizioni che valgono per i supermercati".

  • 06 apr

    Martedì vertice Conte-Comitato scientifico per misure "fase 2"

    Vertice in videoconferenza domani alle 15, a quanto si apprende, tra il premier Giuseppe Conte e il Comitato tecnico scientifico. Al centro della riunione - alla quale parteciperanno anche diversi ministri - le misure di contenimento per l'emergenza coronavirus in vista della cosiddetta "fase 2".

  • 06 apr

    Conte, la Lombardia poteva chiudere Alzano e Nembro

    "Se la Lombardia avesse voluto, avrebbe potuto fare di Alzano e Nembro Zona Rossa". Lo scrive al quotidiano online Tpi.it il premier Giuseppe Conte. "Non vi è argomento da parte della Regione Lombardia per muovere contestazioni al governo nazionale o ad altre Autorità locali. Se la Regione Lombardia ritiene che la creazione di nuove zone rosse andasse disposta prima, con riguardo all'intero territorio regionale o a singoli comuni, avrebbe potuto tranquillamente creare "zone rosse", in piena autonomia", spiega il premier.

  • 06 apr

    Veneto, obbligo mascherine sui mezzi pubblici

    Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha firmato una nuova ordinanza con la quale detta ulteriori misure per contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus nei servizi legati al trasporto pubblico locale su ferro, acqua e gomma e per il trasporto non di linea taxi e noleggio con conducente.

  • 06 apr

    Veneto: obbligo mascherine sui mezzi pubblici

    Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha firmato una nuova ordinanza con la quale detta ulteriori misure per contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus nei servizi legati al trasporto pubblico locale su ferro, acqua e gomma e per il trasporto non di linea taxi e noleggio con conducente.
     

  • 06 apr

    Morti altri due medici: il bilancio sale a 89

    Altri due medici sono morti per l'epidemia di Covid-19. Sono Adelina Alvino De Martino, cardiologa in pensione, e il medico penitenziario Salvatore Ingiulla. Il bilancio, secondo quanto si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici, sale a 89 dottori deceduti.
     

  • 06 apr

    Membro Comitato tecnico scientifico: "Non ridurre il livello d'allarme"

    "I dati che vediamo sono meno allarmanti e l'andamento che vediamo ci deve essere di conforto, ma non ci deve far ridurre il livello di allarme" poiché anche oggi si segnalano duemila malati in più e 600 morti. Così il membro del Comitato tecnico scientifico Luca Richeli ha risposto a chi gli chiedeva quando fosse possibile ridurre le misure. "I risultati delle misure di contenimento e dei nostri sforzi sono sotto gli occhi di tutti. Le decisioni dopo il 13 aprile saranno a livello politico". 

  • 06 apr

    Oms: forniremo ai Paesi parametri precisi per fase 2

    L'Oms fornirà ai Paesi dei "parametri precisi" da applicare per uscire dal lockdown e avviare la fase due. Lo ha annunciato il dottor Mike Ryan nel consueto briefing dell'Organizzazione sul coronavirus. 

  • 06 apr

    Oms: uso mascherine per chi è malato o si prende cura di malati

    "Consigliamo l'uso delle mascherine mediche a chi è malato o si deve prendere cura di una persona malata". Lo ha ribadito il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, annunciando la pubblicazione di linee guida per i Paesi sull'uso delle mascherine per la popolazione. "Ci preoccupa che l'uso di massa di queste mascherine da parte delle persone possa aggravare la carenza di questi strumenti", ha sottolineato il direttore.

  • 06 apr

    Comitato tecnico scientifico: "Prosegue il trend confortante"

    "I dati confermano sostanzialmente il trend confortante che vediamo da qualche giorno, per efficace misure di contenimento. Dal 30 marzo al 6 aprile -90% ricoverati, da 409 a 27. Per le terapie intensive il saldo era positivo, +75, il 30 marzo, oggi è di -79, che sono stati dimessi. Il trend è meno forte sui decessi, purtroppo ancora al 50% in Lombardia, ma su base settimanale la diminuzione è oltre il 20% anche per i decessi". Così Luca Richeldi, pneumologo del Policlinico Gemelli e membro del Comitato tecnico scientifico in conferenza stampa alla Protezione Civile. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali