FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, esce di casa con la scusa di portare il criceto al parco: uomo fermato e multato dai carabinieri nel Modenese

Sono sempre maggiori le infrazioni che vedono come protagonisti proprietari a passeggio con gli animali più disparati al seguito. A Milano cʼè anche chi esce per far fare un giro al coniglio

cane gatto criceto

Sorpreso a passeggio con un criceto chiuso in una gabbietta, si è giustificato dicendo di averlo portato a prendere una boccata d'aria. È successo venerdì pomeriggio in un parco di Carpi (Modena), dove un uomo è stato fermato dai carabinieri. "Ha bisogno di distrarsi, è diventato irascibile a stare in casa", avrebbe tentato di giustificarsi l'uomo. La scusa però non è servita a evitargli la multa per aver violato le disposizioni per prevenire la diffusione del contagio da coronavirus e per essere entrato in un parco.

L'accesso era stato infatti vietato da un'ordinanza comunale. Il controllo rientra nell'attività dei carabinieri di Carpi che nei due giorni precedenti avevano rilevato 36 violazioni, accertate anche nei comuni di Campogalliano, Finale Emilia, San Felice sul Panaro, San prospero e Mirandola.

 

Ma questo non è il primo caso di avvistamenti particolari tra le persone in cerca di una scusa per uscire di casa durante la quarantena. Anche a Milano, nel quartiere Isola, qualche giorno fa è stata avvistata una donna che portava a spasso un coniglio nano al guinzaglio. 

 

I veterinari si preparano a gestire i casi Covid-19 tra gli animali

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali