FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, morto dopo un intervento per dimagrire. La moglie: “Voglio giustizia. Era tutto per me”

La rabbia di Maria a “Pomeriggio Cinque” per Raffaele che ha perso la vita dopo due settimane di agonia

“Voglio giustizia per mio figlio. Ha solo otto mesi ed è rimasto senza un padre senza una spiegazione”, è così che Maria a "Pomeriggio Cinque" parla con le lacrime agli occhi della morte di suo marito Raffaele Arcella, il 29enne di Caivano, Napoli, morto dopo due settimane d’agonia in seguito a un intervento di bypass gastrico. “Voleva dimagrire, domenica prossima avremmo battezzato il nostro bimbo e lui voleva essere in forma. Io non ero d’accordo” commenta tra le lacrime la giovane donna. Dopo l’intervento Raffaele ha iniziato a sentirsi male e così si è deciso di procedere con una seconda operazione, dove però la situazione è precipitata. Trasferito d’urgenza al Policlinico di Napoli, dopo un terzo disperato intervento, Raffaele muore. "I medici hanno detto che era un caso disperato e che era arrivato troppo tardi" spiega Maria, che non riesce a darsi pace: “Ho perso un marito che era tutto per me. Non so neanche spiegare a parole ciò che rappresentava per me”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali