FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Appalti Calabria, chiesto processo per governatore Oliverio e sindaco di Cosenza

Sotto accusa anche il governatore della Sardegna, Christian Solinas, indagato dalla Procura di Cagliari per abuso dʼufficio

matteo renzi,voto,cosenza,pd,regione,calabria,Mario Oliverio

La Procura di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (Pd), del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto (Fi), dell'ex consigliere regionale del Pd Nicola Adamo e di altre 17 persone tra politici, dirigenti regionali, tecnici e imprenditori. Le accuse, a vario titolo, sono associazione a delinquere, frode nelle pubbliche forniture, turbative d'asta, corruzione in relazione ad alcuni appalti

Governatore Sardegna indagato per abuso d'ufficio - Sotto accusa anche il governatore della Sardegna, Christian Solinas, indagato dalla Procura di Cagliari per abuso d'ufficio. "Un atto dovuto", fanno sapere dal Palazzo di Giustizia, per alcuni articoli apparsi sui quotidiani che riportavano le dichiarazioni della consigliera regionale del Movimento Cinquestelle Desirè Manca sulla nomina dei consulenti in Regione. Manca aveva puntato il dito, in particolare, sulla spesa per i consulenti "circa 6 mila euro netti al mese, per un costo di quasi un milione di euro in 5 anni". Cifre smentite dallo staff del Partito Sardo d'Azione, del quale Solinas è anche segretario nazionale: "Queste esternazioni lasciano sgomenti: le retribuzioni sono stabilite dalla legge e non certo dal presidente della Regione". Gli incarichi al centro della polemica politica erano stati affidati a giugno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali