FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Calabria, accusa di peculato per il governatore Oliverio (Pd): sequestrati 95mila euro

La procura di Roma sospetta la distrazione di fondi calabresi per il finanziamento di un format giornalistico a Spoleto

Calabria, accusa di peculato per il governatore Oliverio (Pd): sequestrati 95mila euro

La Guardia di Finanza di Catanzaro ha eseguito un provvedimento confisca preventiva per 95.475 euro nei confronti del Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (eletto col Pd). Il governatore è accusato assieme a Mauro Luchetti, legale rappresentante della "Hdrà", società di Roma, operante nel settore della comunicazione e dell'organizzazione di eventi, di peculato per aver distratto fondi per finanziare un format giornalistico a Spoleto.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Gip Antonio Battaglia, su richiesta della Procura di Catanzaro. La contestazione preliminare mossa agli indagati riguarda l'ipotesi di peculato per l'utilizzazione di oltre 95mila euro di fondi pubblici, destinati alla promozione turistica della Regione Calabria, impiegati per finanziare un evento giornalistico, svoltosi nel luglio 2018 a Spoleto, con finalità privatistiche di promozione politica.

Le indagini del Gruppo tutela spesa pubblica del Nucleo di polizia economico - finanziaria della Guardia di finanza di Catanzaro hanno accertato che, con delibera della giunta regionale n.244 del 14 giugno 2018, era stato rimodulato il piano di sviluppo turistico regionale, inserendo fra le attività finanziate "la partecipazione della Regione Calabria alla manifestazione Festival dei due mondi in programma a Spoleto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali