FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

L'Aquila, infermiere finge di essere vaccinato contro il Covid: sospeso

La Procura ha anche richiesto e ottenuto anche il sequestro preventivo delle somme indebitamente percepite dal professionista

covid vaccini vaccino
Ansa

Ha finto di essere vaccinato contro il Covid-19.

Per questo motivo la Digos, con il coordinamento della Procura della Repubblica di L'Aquila, ha sospeso dall'esercizio dell'attività professionale un infermiere della zona. Dagli accertamenti effettuati, infatti, risulta che l'infermiere non si è mai sottoposto al ciclo vaccinale obbligatorio e che la certificazione presentata al datore di lavoro aveva lo scopo di indurre in errore l'azienda sanitaria dove presta servizio, al fine di evitare la sospensione dall'albo professionale e la conseguente perdita degli emolumenti.

La Procura ha quindi richiesto e ottenuto il sequestro preventivo delle somme percepite dall'infermiere e l'applicazione nei suoi confronti della misura cautelare personale della sospensione dall'esercizio della professione. Il procedimento è al suo inizio e le accuse mosse all'infermiere professionale - finora ritenute fondate dall'autorità giudiziaria - troveranno conferma o smentita nelle successive fasi della procedura.

 

Fondazione Gimbe: "Balzo dei casi, +34% negli ultimi sette giorni"

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali