FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Regalo amaro" per 40 dipendenti: a Natale arriva dallʼazienda il cesto dono e la lettera di licenziamento

Dopo quasi 5 anni di attività la proprietà canadese ha deciso di chiudere la sede italiana della Hammond Power Solutions a causa di "troppe tasse" e "conti in rosso"

"Natale amaro" per 40 dipendenti dell'azienda di "Hammond Power Solutions” di Marnate (Varese). I lavoratori si sono visti recapitare prima il cesto di Natale dalla proprietà canadese e soltanto due ore dopo la lettera di licenziamento. "E' arrivato il panettone, poi dopo un po’ è arrivato il proprietario a darci la notizia: da marzo 2019 siamo a casa", ha raccontato uno dei dipendenti.

La società, specializzata in trasformatori elettrici, era stata venduta ai canadesi nel 2014. Ora, a quasi 5 anni di distanza, i titolari hanno deciso di chiudere la sede italiana a causa di "troppe tasse" e "conti in rosso". Per i 40 dipendenti la notizia è piombata addosso all'improvviso: non avevano avuto alcun sentore di dismissione. Soltanto pochi giorni prima un addetto alle vendite aveva firmato un contratto indeterminato.

Fuori dai cancelli dell'Hammond Power Solutions sono stati appesi alcuni striscioni: "Dal Canada sei arrivato e in pochi minuti ci hai licenziato. Buon Natale". "Vedere l'azienda per cui ancora lavoro così mi piange il cuore", conclude il dipendente che nello stesso giorno si è trovato a varcare la soglia del suo posto di lavoro cesto di Natale in una mano e lettera di licenziamento nell'altra.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali