FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Vicenza, stuprata e drogata da due marocchini: minorenne era stata venduta dallʼamica in cambio di droga

Elisa Faggion, 31 anni, ha ingannato una 15enne vicentina e lʼha consegnata a due aguzzini che hanno abusato di lei

E' stata venduta ai suoi stupratori in cambio di droga da quella che riteneva un'amica. L'episodio risale allo scorso ottobre. La protagonista della violenza è una minorenne che è stata brutalmente stuprata da due marocchini, Zahir Es Sadouki, 28enne dipendente di una coop e il Nadir El Fettach, fisioterapista 27enne, a Trissino, in provincia di Vicenza. La giovane sarebbe stata ingannata da una 31enne, Elisa Faggion, che conosceva bene e con la quale si era spesso confidata, raccontando anche i suoi problemi scolastici. La 31enne e i due marocchini si trovano agli arresti domiciliari.

I nordafricani, secondo la ricostruzione degli investigatori, avrebbero brutalmente stuprato la ragazza, assieme alla donna di 31 anni, dopo aver consumato hashish e cocaina, stupefacenti che anche la minore sarebbe stata costretta ad assumere.

Una storia di violenza e degrado, venuta alla luce solo quando la ragazza ha deciso di raccontare tutto a uno psicologo. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, basata anche su chat e conversazioni telefoniche, sarebbe stata Elisa Faggion a vendere la giovane amica ai due aguzzini, assistendo agli stupri senza intervenire, pur vedendola piangere e soffrire.

La difesa sostiene che i rapporti non erano estorti, ma consensuali. L'8 maggio i tre indagati verranno ascoltati dal magistrato.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali