FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Treviso, prof picchiato a scuola e "indagato" scrive alla Fedeli: pago solo io?

Il docente è sottoposto a procedimento disciplinare per aver spinto un ragazzino fuori dalla classe. La scuola: "Eʼ la prassi". Ma lui non ci sta

Giuseppe Falsone è un professore di scienze di Treviso che è salito alla ribalta della cronaca nera. Quasi nerissima. Il 23 dicembre 2017 fu picchiato dal padre di un alunno perché, a suo dire, spinse quel ragazzino fuori dalla classe. Il docente è ora sottoposto a un procedimento disciplinare disposto dall'istituto scolatico. Per l'ente si tratta di una prassi. Lui non ci sta e per questo ha scritto alla ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, denunciando di essere l'unica vittima di questa situazione. Solidarietà da parte dei genitori degli alunni. Dal punto di vista giudiziario, Falsone invece è vittima e l'aggressore carnefice.

La causa scatenante - E' lo scorso 21 dicembre quando suona la campanella dell'intervallo che tutti i ragazzini, per regolamento, devono trascorrere all'aperto. Un ragazzino di origini rom si rifiuta di uscire e il professore racconta l'accadito_ "Gli ho posato una mano sulla spalla e l'ho accompagnato fuori". Questo gesto non sarebbe stato digerito dal giovane che, rientrato a casa, avrebbe raccontato l'accaduto ai genitori.

L'aggressione - Padre, madre e fratello maggiore del ragazzino si sono presentati a scuola e hanno aggredito il docente, finché l'arrivo dei carabinieri ha permesso all'uomo di recarsi in ospedale e di sporgere denuncia. La scuola ha quindi aperto un procedimento disciplinare nei confronti dell’insegnante. Nei confronti dello studente, invece, non è stata decisa nessuna misura.

Il ritorno - Adesso Falsone prende carta e penna. "Sono deciso a superare l’accaduto - scrive l'insegnante alla ministra  -e  sono immediatamente ritornato ad insegnare nelle mie classi ma, dopo aver appurato la mancanza di interventi nei confronti dell’alunno che aveva innescato l’aggressione e la sua sistematica difesa, sono definitivamente crollato, visto che l’unico provvedimento disciplinare, al momento in cui le scrivo, è stato attivato nei miei confronti".

Anche i genitori dei suoi alunni hanno scritto una lettera per esprimere solidarietà e apprezzamento al professore "Conosciamo le sue qualità umane, il suo rigore di pensiero e la sua correttezza".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali