FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bimba morì dopo essere stata dimessa due volte dal pronto soccorso: 3 medici indagati a Padova

Secondo gli investigatori i dottori non avrebbero preso le misure necessarie per affrontare unʼemorragia intestinale sulla neonata

Bimba morì dopo essere stata dimessa due volte dal pronto soccorso: 3 medici indagati a Padova

Tre medici friulani sono indagati per la morte di una bambina di 10 mesi, Leticia Gyamsi, deceduta il 13 dicembre in ospedale a Padova dopo un ricovero d'urgenza chiesto dall'ospedale di Pordenone. Stando agli elementi raccolti dalla procura di Padova, che indaga per omicidio colposo, i medici avrebbero visitato la bambina in due occasioni prima del decesso, ma non avrebbero preso le necessarie misure per affrontare un'emorragia intestinale in corso.

La bimba fu visitata due volte, e sempre rispedita a casa, all'ospedale pediatrico Santa Maria degli Angeli di Pordenone. A provocare l'emorragia sarebbe stato un batterio o un virus, ma per avere la conferma si dovrà attendere l'esito completo dell'autopsia fatta dal medico legale Antonello Cirnelli che verrà depositato entro due mesi.

Secondo gli accertamenti svolti dalla magistratura, la piccola presentava segni di un'emorragia in corso già l'11 dicembre, quando i suoi genitori la portarono in ospedale a Pordenone. Nonostante una visita ospedaliera, fu dimessa dopo circa otto ore. Ma il giorno dopo, con i sintomi che non davano segni di miglioramento e la bambina che continuava a lamentarsi, la piccola fu portata nuovamente a Pordenone.

A quel punto la bimba stava giù molto male e, stando a quanto hanno raccontato i genitori, sarebbe stata rianimata per almeno due volte prima che venisse disposto il trasferimento d'urgenza a Padova, in eliambulanza. Il pubblico ministero Marco Brusegan ha indagato le specialiste Giulia Ventura, di Udine, e Maria Manfrida, di Pordenone, oltre al pediatra di base Sergio Masotti, di Cordenons.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali