FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bassano, decora lʼaiuola: maximulta di 1.436 euro del Comune

La donna: "Ho rimesso in ordine lʼarea verde piena di erbacce e usata come latrina"

Maximulta da 1.436 euro per aver abbellito un'aiuola che fa parte del suolo comunale. Protagonista della vicenda una donna di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza. Il Comune ha deciso di sanzionarla per occupazione abusiva di suolo pubblico protratta nel tempo. Irene Martinello, una fiorista, ha risistemato l'area verde che "era infestata dalle erbacce, sporca e usata come latrina da alcuni proprietari di cani".

"In via informale avevo chiesto nei mesi scorsi agli uffici comunali la possibilità di occuparmi dell’aiuola: era infestata dalle erbacce, sporca e usata come latrina da alcuni proprietari di cani. Non era un bello spettacolo e pensavo che, rimettendola in ordine, avrei fatto una cosa gradita a tutti. La multa è un fulmine a ciel sereno, anche perché è arrivata senza alcun preavviso", ha raccontato al Giornale di Vicenza.

"Sarà anche servita (come dice qualcuno) a fare pubblicità alla mia attività ma il dato di fatto reale e inequivocabile è che l’ambiente circostante sulla strada è stato abbellito di moltissimo", ha poi aggiunto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali