FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il ritorno a scuola a Norcia: doppia festa, istituti ricostruiti dopo il sisma

Per molti ragazzi è il definitivo addio ai container che li hanno ospitati dal terremoto del 30 ottobre 2016

Il ritorno (con inaugurazione) nelle scuole di Norcia

"Viva la scuola, non ne potevamo più di starcene a casa": è il messaggio che lanciano gli studenti di Norcia per il ritorno a scuola, dopo 7 mesi. Un momento di festa e di "grande importanza", per ragazzi e docenti. Ma per loro c'è anche un secondo motivo per festeggiare, possono infatti ricominciare l'anno scolastico in due nuovi plessi che sono stati completati a quasi tre anni dal devastante sisma del 30 ottobre 2016. 
 


"Questa volta 'Viva la scuola' lo possiamo dire convinti, non ne potevamo più di starcene a casa", raccontano Martina di Nicola e Valerio Allegrini che frequentano il 5° anno delle superiori. L'importanza di ritrovarsi in classe viene sottolineata anche da Roberta Cucci, insegnante di francese. "I ragazzi hanno bisogno di stare insieme e socializzare". Al momento di entrare nell'istituto gli studenti hanno mantenuto il distanziamento, nonostante la tentazione di abbracciarsi dopo tanto tempo. 

 

I due nuovi istituti aperti - Il nuovo anno scolastico è iniziato con una doppia inaugurazione: quella dell'istituto superiore temporaneo "De Gasperi-Battaglia" e della definitiva scuola materna. Due nuovi plessi che permettono a tutti gli alunni di frequentare le lezioni in presenza. La struttura delle Superiori dà anche, dopo il sisma del 2016, di dare una collocazione certa agli studenti, molto dei quali costretti in questi anni a fare lezione prima nelle tende e poi nei container. Per garantire la massima sicurezza la dirigente scolastica ha disposto la misurazione della febbre, attraverso i termoscanner, a tutti gli studenti di ogni ordine e grado, a tutti i docenti e all'intero personale Ata. "Siamo emozionati e orgogliosi, si tratta di un nuovo reale inizio", hanno detto il sindaco Nicola Alemanno, il presidente della Provincia, Luciano Bacchetta e la dirigente scolastica Rosella Tonti che hanno partecipato al taglio del nastro dell'istituto Superiore. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali