FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Treviso, invasione di formiche alate: negozi costretti a chiudere

Uno sciame enorme ha invaso in particolare il quartiere Fiera, molti titolari di bar e ristoranti sono stati costretti a bloccare lʼattività: "Non si riusciva a lavorare"

Una scena biblica, che ricorda le piaghe d'Egitto: i cittadini di Treviso si sono trovati davanti migliaia di formiche alate, che hanno invaso il quartiere Fiera costringendo bar e ristoranti a restare chiusi per tutta la sera. Grande spavento tra la gente a piedi e in bicicletta ma per fortuna nessun danno. Il proprietario di un'osteria ha raccontato l'accaduto: "Erano dappertutto, non si poteva lavorare". 

Strade invase Chi si trovava a Treviso, in viale Nino Bixio e viale IV Novembre, è rimasto dapprima incredulo, poi ha cercato un riparo. Migliaia di piccole formiche volanti si sono sollevate in aria e hanno invaso le arterie principali del quartiere Fiera nel giro di pochi minuti. Nessun danno ma tanta paura per chi camminava o andava in bicicletta ed è stato letteralmente investito dall'ondata di piccoli insetti. 

 

Ristoranti e bar chiusi - I proprietari dei ristoranti e dei bar che in quei momenti stavano allestendo i tavoli all'aperto per la serata sono stati costretti a chiudere. Uno di loro, Andrea Salvotti, ha raccontato come tutto sia successo all'improvviso: "Mi sono trovato letteralmente circondato. Le sedie, i tavoli esterni e anche quelli interni. Mi sono addirittura trovato le formiche sulle griglie. Erano minuscole. Ma talmente tante da impedirci di lavorare". 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali