FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Tragedia a Grosseto, muore dopo la cremazione della moglie: la coppia lascia una bimba di 10 anni

Margherita Iannilli, 46 anni, e Fabio Pareti, 56, erano molto conosciuti all'Argentario. Quarantott'ore dopo la scomparsa di lei per una lunga malattia, il cuore di lui non ha retto

Facebook

Se ne sono andati insieme, come hanno vissuto e come erano conosciuti da sempre all'Argentario: Margherita Iannilli, ex judoka, 46 anni, prima, a seguito di una lunga malattia, e il marito Fabio Pareti, architetto di 56 anni, per un malore, 48 ore dopo.

Grande il dolore a Porto Santo Stefano (Grosseto) per questa tragedia che ha lasciato sola la figlia Mia a 10 anni. Pareti non ha retto alla scomparsa della sua compagna di una vita ed è stato colpito da un malore che non gli ha lasciato scampo al rientro a casa dopo la cremazione della donna.


L'uomo è stato trovato senza vita in casa, dopo aver partecipato al funerale della moglie, sposata da poco, ma da tempo al suo fianco. Il profilo Facebook di coppia di Margherita e Fabio è stato sommerso di messaggi d'addio: al cordoglio di quanti lo conoscevano si sono aggiunti sorpresa e sgomento per la tragedia che si è consumata.



TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali