FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Renzi: "Non grido al complotto, ma i miei genitori hanno diritto a un processo rapido"

Per lʼex premier la vicenda è "un capolavoro mediatico" che è riuscito a "oscurare il caso Diciotti"

Matteo Renzi commenta la vicenda dei suoi genitori, arrestati lunedì per bancarotta fraudolenta e false fatturazioni. "Tutti i cittadini sono uguali davanti alla Legge - ha detto nell'enews -. I miei genitori, come tutti, hanno diritto a un processo giusto e spero rapido. Non grido ai complotti: chiedo che i processi si facciano nelle aule dei tribunali e non sul web o nelle redazioni dei giornali".

L'ex presidente del Consiglio, però, nel testo allude nemmeno troppo velatamente alla strana tempistica del caso, quella che una volta veniva definita "giustizia a orologeria", e sottolinea che "la vicenda dei miei genitori ha totalmente oscurato tutto ciò che è accaduto ieri nel mondo della politica", cioè il voto della base M5s sul caso Diciotti. "Basta leggere i quotidiani di oggi - spiega - per rendersene conto. Un capolavoro mediatico, tanto di cappello".

Renzi, però, sottolinea che "da uomo delle istituzioni mi fido della giustizia. Questo è un grande Paese e io credo nell'Italia, sempre. Non riusciranno a farmi parlar male dell'Italia, non riusciranno a farmi parlar male dei giudici. Chi vuole il mio fallo di reazione, non lo avrà. Né oggi, né mai".

In ogni caso, secondo l'ex premier, "chi ha letto le carte e ha un minimo di conoscenza giuridica sa che privare persone della libertà personale per una cosa come questa è abnorme. Chi conosce la realtà sa che quelle carte, peraltro, non corrispondono al vero. Ma per questo ci sarà il processo".

Salvini: "Io non festeggio" - Matteo Salvini ha commentato così l'arresto dei genitori di Renzi: "Io gioisco quando vengono arrestati i terroristi, i delinquenti, i mafiosi e gli spacciatori. Quando vengono arrestati due settantenni genitori di un avversario politico, magari qualcuno è in giro per festeggiare ma io proprio no. Poi rispetto il lavoro dei giudici, se l'hanno fatto avranno i loro motivi, però non è motivo per festeggiare o brindare alcunché, perché le battaglie politiche si devono vincere con l'idea e non con gli arresti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali