FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Luana, Procura: manipolati i sistemi di sicurezza dell'orditoio "gemello"

E' il risultato di un primo accertamento condotto dal consulente tecnico nominato dagli inquirenti di Prato. L'operaia 22enne sarebbe stata assunta con funzioni di catalogazione

Il macchinario "gemello" di quello che uccise Luana D'Orazio aveva i sistemi di sicurezza manipolati. E' quanto si apprende da fonti della Procura di Prato dopo un accertamento del suo consulente tecnico su un orditoio presente nella ditta identico a quello che uccise la 22enne. Dopo l'incidente, gli inquirenti sequestrarono due orditoi nella ditta, quello in cui la giovane fu trascinata prima di morire e quello di fronte.

Intanto, secondo il contratto al vaglio dei pm è emerso che la 22enne sarebbe stata assunta con "funzioni di catalogazione". Quindi non avrebbe dovuto usare i macchinari. Come scrive Repubblica, alla luce delle nuove evidenze i legali dei familiari e la Procura vogliono capire se Luana avesse ricevuto la giusta formazione, come in un primo momento era stato detto. Mentre gli accertamenti proseguono, le autorità mantengono il massimo riserbo.

 

Prato, ai funerali di Luana D'Orazio l'intera ditta e il titolare

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali