FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Firenze, una passeggera del bus denuncia: "Insulti razzisti da parte dell'autista"

Il conducente dellʼAtaf di sarebbe rivolto a un gruppo di passeggeri dicendo: "Salvini vi spazzerà via tutti"

"Migranti di m..., quando verrà Salvini vi spazzerà via tutti". E' quanto si sarebbero sentiti rispondere da un autista dell'Ataf, l'azienda di trasporto pubblico di Firenze, alcuni passeggeri che viaggiavano a bordo di un bus nella città toscana. A raccontare l'accaduto, in una lettera all'Ataf, è stata Lina Callupe, 45enne di origine peruviana, che era bordo del mezzo.

"Sono salita alla fermata di Santa Maria Novella alle 8:05. Il mezzo era fermo e col motore acceso e non accennava a ripartire", riferisce la donna, che è impegnata in diverse associazioni della zona. "Ho chiesto all'autista quando sarebbe ripartito e per tutta risposta lui ha detto: 'Quando mi pare e non mi rompere i c... la mattina presto'".

 

La donna afferma di essersi dunque seduta vicino al posto di guida, "mentre altri passeggeri cominciavano a chiedere a che ora partisse". Domande alle quali l'autista avrebbe risposto con la frase offensiva. Lina Callupe ha quindi scattato una foto al conducente "perché volevo essere sicura che fosse identificabile. Quando sono scesa lui ha continuato a gridarmi contro".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali