FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cascina (Pisa), cade nel camino acceso: addio a nonna Giovanna, nota influencer 91enne | Il nipote nega: "Non è morta carbonizzata"

Era diventata famosa negli ultimi anni grazie agli sketch con il familiare: su TikTok conta 800mila follower, mentre su Instagram 100mila

nonna giovanna, giovanna malfatti
Instagram

A Cascina, in provincia di Pisa, una donna di 91 anni è morta carbonizzata nella sua abitazione di Navacchio, frazione del piccolo comune, dopo essere caduta nel camino acceso.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri insieme al personale del 118 che non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. L'ipotesi più probabile è che l'anziana, sola in casa, abbia accusato un malore che le ha fatto perdere i sensi e cadere proprio sopra il camino acceso e poi è deceduta. L'anziana in questione è la nota influencer 91enne Giovanna Capobianco. La nonna era diventata famosa negli ultimi anni grazie agli sketch con il nipote Nicola Pazzi: su TikTok conta 800mila follower, mentre su Instagram 100mila. Pazzi, tramite un post su Instagram, conferma la notizia della morte della donna, ma nega che sia morta carbonizzata: "Se ne è andata a causa di un malore fatale".

 

Nonna Giovanna - Negli ultimi due anni, nonna Giovanna, originaria di Sora, in provincia di Frosinone, era diventata una star del web ed era molto attiva sulle piattaforme social, i cui profili vengono gestiti dal nipote Nicola, attore 27enne. Il pubblico ministero ha disposto l'autopsia per stabilire le effettive cause del decesso.

 

"Neanche il Covid aveva fermato la signora Giovanna. Sembrava invincibile e più forte di tutto, era stata una grande lavoratrice, una donna innamorata della vita. E si divertiva come una ragazzina a fare l'influencer sui social", ha commentato un vicino di casa della donna. 

 

 

Il post del nipote: "Non è morta carbonizzata" - "Come avrete letto da pagine e giornali, nonna purtroppo se n'è andata. Avrei voluto iniziare il post con leggerezza, qualità con cui nonna ha sempre vissuto, ma mi trovo costretto a precisare le ca**te scritte dai giornali: nonna non è morta carbonizzata cadendo nel camino! Non stava bene da un po', stava lentamente regredendo sempre di più, nonostante facessimo sempre vedere il contrario, perché volevamo trasmettervi tranquillità, affetto, familiarità, ironia, e leggerezza. Negli ultimi giorni, era peggiorata, e se ne è andata a causa di un malore fatale, ma con serenità, seduta vicino al suo amato caminetto, ma non ci è finita dentro", scrive il nipote sul profilo Instagram della nonna.

 

"Quello che vi chiedo è di non essere tristi, di non essere disperati, di non guardare al futuro con angoscia. Nonna, non avrebbe voluto questo. Nonna vorrebbe che voi continuiate a ridere di tutte le ca**ate che diceva, e che dicevamo insieme. Vorrebbe che voi viveste come lei vi ha insegnato: mangiando, bevendo, e mandando tutti a quel paese! Vi ringrazio, davvero, di cuore, per ogni messaggio di affetto. Ci sarà il tempo per parlare, il tempo per rispondervi, il tempo per ricominciare. Per chi volesse venire a salutarla, domani alle ore 15, alla Chiesa di Visignano, nel comune di Cascina, in provincia di Pisa, ci sarà il funerale. Mi raccomando, non venite con le lacrime agli occhi, perché sennò nonna vi tira il malocchio, come sempre", aggiunge Pazzi.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali