FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torna libera Sonya Caleffi: lʼinfermiera killer ha scontato 14 anni su 20

Indulto e buona condotta le hanno permesso di anticipare lʼuscita dal carcere: uccise cinque anziani allʼospedale di Lecco

Torna libera Sonya Caleffi: l'infermiera killer ha scontato 14 anni su 20

Condannata per l'uccisione di cinque pazienti all'ospedale di Lecco e per due tentati omicidi, Sonya Caleffi è tornata in libertà dopo 14 anni di carcere. Indulto e buona condotta hanno permesso all’infermiera killer di tornare in libertà sei anni prima della fine della pena. Soprannominata l’angelo della morte, è stata mandata in prova ai servizi sociali di Milano.

Era il 2004 quando fu condannata per l’uccisione di cinque malati anziani attraverso iniezioni d’aria in vena che provocavano embolie. Secondo i pm, l’infermiera era coinvolta nel decesso di 18 persone all’ospedale Manzoni di Lecco e di altre 10 all’ospedale Sant’Anna di Como. Il processo ha confermato le accuse solo in parte e la sentenza l’ha condannata a 20 anni di carcere. Nel 2010 si è sposata con un altro detenuto e oggi, dopo quattordici anni dietro le sbarre, è tornata una donna libera.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali