FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Tecnico informatico scomparso a Milano, il testimone dell'enoteca: “Cercava il suo zaino"

L’intervista a “Mattino Cinque”: “Giacomo non era agitato e neppure ubriaco” 

"Mi ha chiesto se avessi trovato o preso il suo zaino rosso". A parlare a "Mattino Cinque" è il testimone dell'enoteca, una delle ultime persone ad aver visto Giacomo Sartori, il 30enne scomparso nel nulla nella notte tra venerdì 17 settembre e sabato 18 settembre a Milano, dove vive e lavora. Il giovane, prima di allontanarsi e sparire, era con alcuni amici in un locale in zona Porta Venezia quando ha scoperto che il suo zaino (che conteneva due computer e il portafoglio con i documenti) era stato rubato. "Non mi è sembrato agitato, non era ubriaco", spiega il testimone che lavora nell'enoteca dove Giacomo era insieme agli amici. 

Sembrerebbe che in quella zona i furti non siano rari, spiega il testimone: "Quella sera c'era molta gente a causa di un concerto nelle vicinanze", racconta l'uomo. Sartori subito dopo essersi reso conto di aver smarrito lo zaino si è allontanato dal locale molto turbato, secondo quanto riferito dagli amici che erano con lui. Da venerdì sera non si hanno più notizie del 30enne, intanto la sua auto è stata ritrovata nel Comune di Casorate Primo (Pavia). 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali