FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Rapinatori seriali a Palermo, sgominata baby gang: 11 arrestati

Dieci sono finiti in carcere e uno ai domiciliari. Presi di mira coetanei che venivano circondati e picchiati

Carabinieri e polizia di Palermo hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 indagati, tra cui due minorenni accusati a vario titolo di rapina, furto e lesioni personali. Farebbero tutti parte di una baby gang che ha messo a segno diversi colpi nel centro del capoluogo siciliano. Dieci sono finiti in carcere e uno ai domiciliari. Presi di mira coetanei che venivano circondati e picchiati.

Dai racconti delle vittime e dalle immagini delle decine di telecamere gli investigatori della stazione dei carabinieri di piazza Marina e della squadra mobile di Palermo sono riusciti in poche settimane ad individuare il gruppo di undici giovani che fermava le vittime nei vicoli del centro città. Tutte le parti offese poi hanno riconosciuto i membri della baby gang nelle successive individuazioni fotografiche. Delle undici misure sei sono state eseguite dalla squadra mobile, mentre cinque dai carabinieri, coordinati dalle procure ordinarie e per i minorenni.

 

Gli indagati accusati di fare parte di una baby gang sono Nicola Algeri, 20 anni, Salvatore Casalnuovo, 33 anni, Daniele Catanzaro, 18 anni, Francesco Catanzaro, 19 anni, Alessio Di Bartolo, 20 anni, Angelo Lo Verso, 20 anni, Emanuele Schiera, 18 anni, Soufyan Janane, 20 anni. Tutti portati in carcere. Ai domiciliari è finito e Salvatore Romualdo Ferrara, 18 anni. Insieme a loro sono stati arrestati anche due minorenni. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali