FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Omicidio Catania, la mamma di Elena sul luogo del delitto già al mattino

"Non si tratta di un raptus, ma di una premeditazione esagerata", sostiene la nonna paterna a "Quarto Grado"


 


Una prima sosta in automobile e un secondo passaggio a piedi, facendo jogging. Durante la puntata di venerdì 1 luglio,

"Quarto Grado"

torna sul delitto della piccola

Elena Del Pozzo

, uccisa lo scorso 13 giugno a Catania dalla madre

Martina Patti

.


 


Dopo aver già mostrato in esclusiva le immagini registrate da una telecamera di sorveglianza in cui si vedeva la donna dirigersi verso il luogo del delitto con la figlia di 5 anni per poi tornare da sola, la trasmissione di

Rete 4

aggiunge ulteriori dettagli, mostrando Martina fermarsi per ben due volte nello stesso campo in cui Elena verrà ritrovata senza vita.



Nel giorno del delitto, la telecamera riprende un

primo passaggio

di Martina alle 8.50, di ritorno dalla festa di compleanno di un'amica, ma solo dieci minuti più tardi l'auto passa nuovamente in direzione opposta, per

fermarsi due minuti nel campo

. Poco più tardi, la ragazza viene ripresa nella stessa via a piedi, in tenuta da jogging, per poi fare ritorno dalla piazzola circa

quaranta minuti dopo

.



Immagini che smentiscono la versione avanzata in un primo momento dalla donna, che aveva raccontato di aver passato la mattina dai genitori senza menzionare la corsa, e che soprattutto potrebbero spostare l'attenzione su un'eventuale 

premeditazione

dell'omicidio.


 


Versione avanzata dalla

nonna paterna

di Elena, che a

"Quarto Grado"

sostiene la lucidità di Martina: "Ammette solo le cose che vengono scoperte, mentre dice di non ricordare il resto". E ancora: "

Non si tratta di un raptus

, non si tratta di un momento di nervosismo, qui si tratta di una premeditazione esagerata".
 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali