FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Sea Eye: "Alan Kurdi salva 40 persone, ora in un porto sicuro" | Salvini: "Faccia rotta verso la Tunisia"

La Ong: "Chiederemo alle autorità competenti di assegnarci un porto sicuro. Geograficamente, Lampedusa è il più vicino"

Migranti, Sea Eye: "Alan Kurdi salva 40 persone, ora in un porto sicuro" | Salvini: "Faccia rotta verso la Tunisia"

"L'equipaggio della Alan Kurdi ha tratto in salvo 40 persone da un gommone. Tra loro ci sono un neonato e due bimbi piccoli". Lo scrive in un tweet l'ong Sea Eye, che chiede alle autorità competenti l'assegnazione di un porto sicuro. "Geograficamente - sottolinea l'organizzazione - Lampedusa è il più vicino". Salvini: "Alan Kurdi faccia rotta verso la Tunisia".

"Chiederemo alle autorità competenti di assegnarci un porto sicuro. Geograficamente, Lampedusa è il più vicino". Sono le parole di Gorden Isler, portavoce dell'ong tedesca Sea Eye. A bordo, spiega l'ong al Frankfurter Allgemeine, ci sono due donne, di cui una incinta, un neonato e bue bambini. Le persone dicono di aver lasciato la città libica di Tagiura nella notte. I migranti provengono da Nigeria, Costa d'Avorio, Ghana, Mali, Congo e Camerun.

"Alan Kurdi faccia rotta verso Tunisia" - "Se la Ong ha davvero a cuore la salute degli immigrati può far rotta verso la Tunisia: se invece pensa di venire in Italia come se niente fosse ha sbagliato ministro". Lo dice il vicepremier Matteo Salvini. Attualmente, dicono dal Viminale, la Alan Kurdi è a 30 miglia dalla Libia, 60 dalla Tunisia, 171 da Malta e 127 da Lampedusa. Il ministro dell'Interno ha poi sostenuto che l'Alan Kurdi "ha rifiutato il porto di Tripoli assegnatole dalla Guardia costiera libica. Ci risiamo, Ong tedesca se ne frega delle autorità internazionali. Io non mollo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali