FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, continuano gli sbarchi: in 546 a Pozzallo, 16 ricoverati

Intanto la guardia costiera libica trae in salvo 900 persone mentre le navi italiane ne salvano altri 500

Migranti, continuano gli sbarchi: in 546 a Pozzallo, 16 ricoverati

Sono 546 i migranti sbarcati a Pozzallo dalla nave "Golfo Azzurro" dopo 4 operazioni di salvataggio in mare. Sedici sono stati ricoverati in ospedale: si tratta di 13 donne in gravidanza, un bambino diabetico, un uomo con una ferita da morso infetta e uno con problemi neurologici. Due feriti da arma da fuoco sono stati solo medicati. I migranti, in maggioranza uomini e di provenienza subsahariana, sono stati trasferiti nell'hotspot di Pozzallo.

Cinquecento migranti recuperati nel Canale di Sicilia - Altri quattro soccorsi di migranti nel canale di Sicilia, nel tardo pomeriggio, coordinati dalla Guardia costiera. A bordo di quattro gommoni si trovavano circa 500 migranti, che sono stati tratti in salvo. Sono intervenute nave Canarias e nave Vos Hestia di Save the Children.

La Marina libica salva 900 migranti - Intanto la guardia costiera libica ha recuperato oltre 900 migranti, africani e asiatici, che tentavano di raggiungere l'Italia su gommoni e su una piccola imbarcazione di legno. Una pattuglia da Zawaya, ha riferito il generale Ayoub Qassem, portavoce della Marina, "ha intercettato cinque imbarcazioni gonfiabili e una di legno con 906 migranti a bordo verso l'alba di venerdì" e li ha tratti in salvo. Tra questi, 25 bambini e 95 donne. "Uno dei gommoni era bucato e stava per affondare", ha aggiunto il militare, mentre la barca di legno non aveva un motore.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali