FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Covid, false vaccinazioni a Palermo: arrestati medico e segretaria

Il ruolo dei due sarebbe stato quello di "intermediari" tra pazienti che non volevano vaccinarsi e l'infermiera arrestata nei mesi scorsi insieme a due commercianti 

Infermiera fingeva di somministrare vaccino contro il Covid

Altri due arresti a Palermo nell'ambito dell'inchiesta sulle false vaccinazioni contro il Covid presso l'hub "Fiera del Mediterraneo".

Gli agenti della Digos hanno eseguito un'ordinanza di arresti domiciliari per

corruzione, falso ideologico e peculato

, emessa dal gip di Palermo nei confronti di

Francesca Di Cesare

, segretaria di uno studio di medicina di base del capoluogo, e di

Salvatore Pepe

, medico in pensione. Il ruolo dei due sarebbe stato quello di "intermediari" tra pazienti che non volevano vaccinarsi e

Anna Maria Lo Brano

, l'infermiera arrestata nei mesi scorsi insieme a due commercianti, uno dei quali leader del locale movimento No vax.

 


Soldi per trovare pazienti pazienti -

Dietro pagamento di soldi, gli arrestati avrebbero trovato pazienti che non avevano alcuna intenzione di vaccinarsi e si sarebbero rivolti all'infermiera dell'hub accusata di avere eseguito le false inoculazioni. Tra di loro ci sarebbe anche un pregiudicato.


 


400 euro per ogni falsa vaccinazione -

Nel corso delle indagini, tramite intercettazioni telefoniche e ambientali e analisi dei telefoni sequestrati ad alcuni indagati, è emerso che la segretaria e il medico in pensione, avrebbero istigato l'infermiera a simulare le vaccinazioni, percependo 400 euro per ogni falsa vaccinazione. Compenso che avrebbero poi diviso con l'operatrice sanitaria infedele.



TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali