FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A colpi di mazza distruggono le Terme di Sciacca: presa baby gang | Agiva per noia

I filmati incastrano tredici giovani tra i 15 e i 19 anni che passavano il loro tempo libero vandalizzando la struttura nellʼAgrigentino

Per noia, a colpi di mazza, vandalizzavano le Terme di Sciacca. Tredici giovani, di età compresa tra i 15 e i 19 anni, sarebbero i responsabili di una serie di raid vandalici e danneggiamenti avvenuti negli ultimi mesi nei locali della struttura dell'Agrigentino. Nei loro confronti è scattata una denuncia dei carabinieri con l'accusa di danneggiamento aggravato in concorso. Una decina gli episodi contestati, danni per migliaia di euro. A incastrare la baby gang appostamenti dei militari e filmati.

Le indagini hanno permesso di risalire all'identità degli autori dei danneggiamenti. Ciò che ha più impressionato gli investigatori è che a compiere i raid sarebbe stato un nutrito gruppo di ragazzi giovanissimi, tutti incensurati, di varia estrazione sociale; tra loro anche ragazze.

Per puro divertimento o forse per noia, utilizzando anche mazze o martelli, la baby gang avrebbe seriamente danneggiato i locali delle terme - dalle porte ai vetri, agli infissi, ad alcuni mobili e finanche alcune apparecchiature mediche - provocando ingenti danni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali