FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cagliari, picchia a sangue la fidanzata e si uccide credendola morta

Il tragico gesto al culmine di una lite scatenata dalla gelosia. La 26enne di Assemini è ricoverata allʼospedale Brotzu in coma farmacologico

Un 25enne di Cagliari, R. M., si è ucciso lanciandosi nel vuoto da un cavalcavia vicino allo stadio Sant'Elia. L'uomo ha picchiato a sangue la fidanzata, che è svenuta durante una violenta lite. Poi, forse credendola morta, ha deciso di togliersi la vita. M. P., 26 anni di Assemini, è ricoverata all'ospedale Brotzu in coma farmacologico. Il tragico episodio è avvenuto nella notte, intorno alle 4. La discussione è nata per motivi di gelosia.

La lite scatenata dalla gelosia - La polizia sta lavorando per ricostruire i dettagli della tragedia, e in queste ora sta sentendo amici, parenti e conoscenti della coppia. I due fidanzati stavano insieme da circa quattro anni. Giovedì sera sono usciti con una comitiva di amici e hanno trascorso la serata in centro a Cagliari, spostandosi in alcuni locali. A quanto pare in uno di questi ci sarebbe stata una prima discussione tra i due, una lite verbale, un rimprovero fatto dalla giovane al 25enne, forse motivato dalla gelosia. Tutto sembrava finito, ma a quanto pare durante tutta la serata i due si sarebbero "punzecchiati" costantemente. 

Cosa è successo - Poco prima delle 3, la 26enne avrebbe detto agli amici che avrebbe accompagnato a casa il fidanzato e sarebbe tornata da loro. Ha raggiunto Sant'Elia, fermando la Lancia Y nei parcheggi dello stadio dove è scoppiata la discussione violenta. Quando la ragazza è svenuta per terra a causa delle violenze perpetrate dal fidanzato, lui, preso dal panico, è fuggito. E' salito sul cavalcavia che da via Schiavazzi porta al Sant'Elia e si è lanciato nel vuoto. A far scattare l'allarme è stato il custode del nuovo stadio del Cagliari in costruzione proprio accanto al vecchio (che sarà demolito e ricostruito), allarmato dalle urla che aveva sentito arrivare dalla zona.

La 26enne è in coma farmacologico - Sul posto sono arrivati gli agenti della Squadra volante e il 118. La 26enne è stata trasportata in ospedale, mentre a nulla sono valsi i tentativi di rianimare il 25enne. La ragazza è ricoverata in coma farmacologico.

I dati sulla violenza sulle donne in Italia

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali